A inizio mese i gruppi militanti avevano chiamato tutte le individualità e i gruppi a presentare il conto per lo sgombero del Liebig34, seguendo la storica pratica berlinese «per ogni sgombero, un milione di danni». La chiamata questa volta ha voluto ricalcare il nome dell’ormai sgomberato Hausporojekt e quindi «per lo sgombero del Liebig34, 34 milioni di danni». I compagni e le compagne si sono dati da fare di conseguenza.

In data 09.10.2020 è stato (per il momento) sgomberato l’hausprojekt anarco-queer-femminista Liebig34 a Berlino, nel quartiere di Friedrichshain. Dopo 30 anni di resistenza, l’ultimo contratto di locazione con l’investitore palazzinaro e sostenitore dell’AfD Padovicz è scaduto nel 2018. Nonostante le evidenti lacune giuridiche, gli è stato alla fine concesso un titolo di sfratto.

Di seguito riportiamo una parzialissima e selezionata documentazione delle azioni, degli attacchi e delle manifestazioni durante la settimana dello sfratto del Liebig34. La lista è tutt’altro che completa, sentitevi liberi di aggiungere.

[03.10.2020] Sabato

[04.10.2020] Domenica

[05.10.2020] Lunedì

[06.10.2020] Martedì

[07.10.2020] Mercoledì

[08.10.2020] Giovedì

[09.10.2020] Venerdì – Giorno X

Giorni seguenti

Ad oggi (12.10) una sola persona si trova in custodia cautelare.

To be continued — Il futuro è tutto da scrivere!

A questo link il testo originale, in lingua tedesca: https://de.indymedia.org/node/109450

fonte: malacoda.noblogs.org