riceviamo e diffondiamo:

Roma – Incendiati cavi elettrici linea ferroviaria

C’era una volta un treno che portava all’aeroporto tante persone, partivano per le vacanze o per lavoro.
Il treno passava accanto ad un lager dove erano imprigionate persone senza i giusti documenti. Queste persone spesso venivano portate con la forza in quello stesso aeroporto per essere deportate.
Così una notte umida di primavera una stella decise di cadere vicino a quei binari per ricordare a qualche umanx che quel luogo dove il treno ogni giorno portava i desideri dei più ricchi era anche quello degli incubi di chi era natx nella parte sbagliata del mondo.
Si racconta che chi ha visto quella stella cadere abbia espresso il desiderio di un mondo senza galere e senza frontiere, dove non esistano capitalismo, razzismo e patriarcato né nessuna forma di potere e si viva di libertà.
Solidarietà con chi lotta fuori e dentro le prigioni di tutti i tipi