Udine – presidio anticarcerario

Mappa non disponibile

Date/Time
Date(s) - 6 Ott, 2019
13:00 - 16:00

Categories


Nell’esprimere piena vicinanza e totale complicità agli/lle inguaiatx con multe e denunce e mandando un caloroso abbraccio ai compagni e alle compagne colpitx dalla repressione a Trieste in occasione dello sgombero-lampo dello spazio occupato “La breccia” e della manifestazione di luglio contro il fu Ministro della Paura, non si possono risparmiare ragionamenti e approfondimenti ed è necessario continuare a costruire momenti e spazi di confronto, di riflessione, di solidarietà e di lotta.

È buona prassi analizzare la situazione ed elaborare prospettive strategiche e percorrere sentieri di resistenza e di contrattacco di più ampio respiro, inquadrando gli interventi della polizia politica, delle forze armate dell’ordine e della magistratura in un contesto repressivo pervasivo e articolato, che a livello sociale e di massa stringe a tenaglia i/le attivistx che si ribellano all’andazzo generale, i lavoratori e le lavoratrici in lotta, i migranti e gli studenti, i diversi, gli incompatibili, i rifiutati, gli/le antagonistx e le/i militanti rivoluzionarie: senza sconti né tregua.

Intanto domenica 6 ottobre si ritorna sotto le mura della galera di Udine in via Spalato, dopo la straordinaria, vivace e rabbiosa risposta dei detenuti in occasione del presidio del settembre scorso.
Si ritorna sotto le mura e contro le gabbie, per smascherare i “piccoli dispetti e i grandi abusi” perpetrati nei confronti di chi non ha voce, per ribadire ai reclusi che noi ci siamo e che la società del Dominio e del Capitale e la macchina dello Stato e del Mercato non riusciranno mai a sfilacciare la solidarietà nei confronti di chi si ribella o di chi rischia di rimanere schiacciato tra i suoi ingranaggi.

DOMENICA 6 OTTOBRE DALLE 13.00
GALERA DI VIA SPALATO – UDINE
LIBER* TUTT*

Assemblea permanente contro il carcere e la repressione
liberetutti@autistiche.org