Udine – Presidio anticarcerario

Mappa non disponibile

Date/Time
Date(s) - 2 Ott, 2021
15:00 - 17:00

Categories


VIA SPALATO

DOPO UN ANNO E MEZZO…

Dopo un anno e mezzo di confinamento, coprifuoco, violenze di Stato, vaccinazioni coatte e indotte da propaganda, minacce e discriminazioni realizzate… dopo un anno e mezzo durante il quale il tecno-controllo sociale si è perfezionato spietatamente, ora che anche le nostre città assomigliano sempre più a galere a cielo aperto, con le loro sezioni differenziate in base al censo… il carcere rimane il paradigma della società penale, la massima deterrenza, la pietra angolare di tutto l’edificio. Anche dopo i massacri di Santa Maria Capua Vetere, sul proprio fondamento penale lo Stato non discuterà mai.

Perciò ritorniamo in via Spalato per riprendere il contatto e il dialogo con i detenuti, per capire qual è la loro condizione di vita in questi ultimi mesi, per capire in che condizione si trova l’area sanitaria, il cui degrado cronico è stato pubblicamente denunciato dai detenuti stessi.
Ritorniamo per ricordare Ziad, il giovane morto in via Spalato il 15 marzo 2020 a causa della malasanità e della psichiatrizzazione forzata praticata in quel carcere.

PER CONTINUARE LA LOTTA E SOSTENERE CHI SI RIBELLA A TUTTO CIÒ!
SABATO 2 OTTOBRE 2021
dalle h 15.00 alle 17.00

Presidio solidale con i detenuti di via Spalato

Musica/interventi al microfono/distro anticarceraria

via Ragusa angolo via Zara (laterale di via Cividale) – UDINE

Assemblea permanente contro il carcere e la repressione FVG – liberetutti@autistiche.org