Lecco – cena benefit compagni fiorentini e aggiornamenti da Firenze

Mappa non disponibile

Date/Time
Date(s) - 26 Gen, 2019
20:00 - 23:30

Categories


Sabato 26 gennaio in villa brick anarchica a Lecco

Dalle 20: cena benefit per i compagni fiorentini colpiti dalla repressione
A seguire discussione e aggiornamenti da firenze.

La notte del 31 dicembre 2016 a Firenze alcuni ignoti lasciano un regalo alla libreria fascista di Casa Pound “Il Bargello”: un piccolo ordigno costruito artigianalmente. Scoperto dalla Digos, verrà in seguito chiamato un artificiere per disinnescarlo, il quale ci metterà mano ancora prima che arrivino le protezioni, così che il pacco esploderà portandogli via una mano e un occhio.
Il 31 gennaio un’operazione repressiva ha poi portato all’ esecuzione di 10 misure cautelari e allo sgombero di Villa Panico. In tutto oltre 35 compagni sono indagati per vari reati, in 12 per associazione a delinquere.
I fatti contestati sono: un attacco da parte di alcune decine di incappucciati contro la libreria “Il Bargello”; una bomba-carta notturna contro la stessa libreria; un banchetto antimilitarista in S.Ambrogio, durante il quale alcuni compagni vengono prelevati con la forza e condotti in Questura; una rissa tra compagni e decine di sbirri a seguito di un mancato controllo da
parte d’una pattuglia; un corteo solidale in Oltrarno in solidarietà ad alcuni arresti effettuati il 25 aprile.
Il 3 agosto una nuova ondata repressiva dilaga, portando in carcere 8 compagni (sei a Firenze, uno a Roma e uno a Lecce) e lo sgombero dell’ultimo posto occupato rimasto in città: la Riottosa Squat. I compagni sono accusati per il già citato ordigno alla sede fascista e per il lancio di due molotov l’anno prima ad una caserma dei carabinieri. Tre di loro – Paska, Giova e Ghespe – sono ancora oggi rinchiusi in carcere (Paska a Spezia, Giova e Ghespe a Sollicciano).
Volendo esprimere la nostra vicinanza tanto ai compagni ancora in carcere, quanto a quelli inquisiti nelle varie inchieste, pensiamo sia importante discuterne per confrontarsi e conoscere altre esperienze di lotta.

Presso Villa Brick Anarchica a Lecco
in fondo a via Vittorio Veneto dopo il ponticello pedonale sulla ferrovia