Ercolano -Presentazione dell’opuscolo “Rivoluzione o estinzione: una proposta di lotta”

Mappa non disponibile

Date/Time
Date(s) - 20 Dic, 2019
18:00 - 23:30

Categories


UNA PROPOSTA DI LOTTA

(…)Le parole, i discorsi sono sempre relativi al contesto di senso che in quanto individui,  ci siamo dati come convenzione , sono sempre fraintendibili, sono sempre e solo aria, a volte vento fresco a volte olezzo putrido che impantana il pensiero. L’ azione invece, essa è atto nel mondo, agisce sulle cose, provoca reazioni, mette in moto conseguenze(…)La ’’gente’’ ha bisogno di ordine, di calma, di tranquillità, corre a precipizio solo se costretta dalle circostanze , ma non vede l’ ora  di rallentare per timore di sfracellarsi. Inoltre l’ attuale organizzazione sociale impedisce alla massa ‘’imborghesita’’ di desiderare la rivoluzione dell’ anarchia, poiché gli interessi (consumistici) ‘’borghesi’’ soccomberebbero assieme alla civiltà stessa(…)Ma per trasformare la realtà abbiamo per forza bisogno della politica e del  compromesso? C’è chi pensa di no. Che La vita non è mai un affare di partito  ne’ di quello dell’ ordine né di quello dell’ insurrezione(…)La nostra Terra è malata e sta morendo : cambiamenti climatici, l’ aria che respiriamo, l’acqua che beviamo, i cibi che mangiamo sono irreversibilmente contaminati da una marea di veleni prodotti dalle attività umane. Le cause di questo scempio sono: l’impatto dell’uomo antropocentrico sulla natura,  il capitalismo,  la società industriale e tecnologica. Il sistema imperialista delle multinazionali rappresentato dai suoi governi di burattini e burattinai hanno già pronta la soluzione ovvero affidarsi alla loro guida, continuando a produrre a consumare all’infinito ma in maniera eco-sostenibile. Ma quante persone oggi possono permettersi il lusso di consumare prodotti eco-compatibili  (ammesso che  sia possibile produrli) ? Curarsi con metodi naturali etc..? C’ è chi resta convinto che fin quando persisterà un assetto societario basato sullo sfruttamento e sulla competizione economica non potranno mai esistere prodotti realmente ‘’buoni’’ o genuini.  La transizione energetica, la raccolta differenziata, così come l’agricoltura bio, sono delle truffe! In realtà, assistiamo all’ annientamento della natura, sacrificata in nome del ‘’progresso’’(…) Lo stato dal canto suo, vuole che obbediamo supinamente alle leggi. Ci vuole ciechi e muti di fronte agli abomini perpetuati contro gli esseri umani e la natura. Chiunque  abbia un po’ di umanità nel cuore e nella testa non può non pensare che sia giusto contrastare chi si nutre  della morte e dello sfruttamento altrui(…) Contro ogni forma di rappresentazione  politica, di addomesticamento dei desideri singolari in nome di beni comuni consapevoli  che le energie  di un movimento magmatico e ribollente abbiano tutto da perdere ad essere contenute e sfruttate dalle organizzazioni  politiche, quali che siano(…) Come refrattari, anticapitalisti, antirazzisti, antiautoritari, ecologisti radicali, o semplicemente anarchici, cosa possiamo noi proporre? Invito, dunque, tutte le persone interessate alla tematica  alla presentazione dell’ opuscolo RIVOLUZIONE O ESTINZIONE. L’evento si svolgerà il giorno 20 dicembre alle 18:00 presso la Biblioteca Anarchica Vesuviana  corso resina n 6 Ercolano(Na).                     

***      info: questoindirizzo1871@gmail.com     ***