Cagliari – Fiera dell’editoria sovversiva

Mappa non disponibile

Date/Time
Date(s) - 24 Gen, 2020 - 26 Gen, 2020
All Day

Categories


Fiera dell’editoria sovversiva, Cagliari 24/25/26 Gennaio 2020
con un approfondimento dedicato alla pubblicistica e alla propaganda.


Da sempre le riviste, i giornali e altre forme di propaganda delle lotte e delle idee sovversive sono state perseguitate da tutti i regimi. Rese clandestine, messe fuori legge o al bando, sequestrate da polizia e giudici, non hanno comunque mai cessato di esistere.
Se questa vi sembra storia antica, storia che puzza di ventennio vi sbagliate!
Nel 2019 si sono susseguite tre operazioni repressive contro diverse realtà di lotta in giro per lo Stato italiano: “Scintilla” a Torino, “Renata” a Trento e “Lince” in Sardegna, che seppur in maniera differente presentano un tratto simile: l’attacco agli strumenti editoriali e di propaganda di cui queste realtà si dotano, attribuendo ad essi un ruolo centrale nell’indagine.
Per i redattori sono state emesse denunce e arresti, ma non è certo una novità di quest’anno.
Questa attenzione e seguente repressione dello Stato, dimostra che la propaganda riveste ancora un ruolo potenzialmente “sovversivo”: costruire una narrazione, un’analisi, una cronaca differenti da quelle mainstream è un aspetto che spaventa il potere, impegnato più che mai a coprire le nefandezze perpetrate ogni giorno sottoforma di guerre, devastazioni ambientali, respingimenti e così via.
Resistere contro questi attacchi che tendono a togliere alcuni fra gli ultimi strumenti di chi lotta ci sembra quanto mai doveroso.
Oltre a queste riflessioni ci sembra evidente come negli ultimi tempi l’editoria indipendente (sia cartacea che online) sia in difficoltà anche per altri motivi, e quella legata ai movimenti e alle lotte non fa eccezione.
Vari progetti hanno chiuso i battenti, pochi si sono sostituiti, quelli esistenti che resistono faticano ad avere una cadenza regolare e frequente, stritolati dall’invasione incontrollata di news e tweet che inondano la nostra vita, ma che la caratterizzano di banalità, falsità e superficialità, dando quell’aria di obsoleto alle pubblicazioni periodiche cartacee, magari di analisi o approfondimento.
Per questo motivo abbiamo deciso proprio adesso di organizzare una fiera dell’editoria sovversiva concentrandoci sulla propaganda e sulla pubblicistica. Per stare dalla parte di chi scrive e pubblica per dar voce alle proprie idee e non al soldo del mecenate di turno, nonostante incorra nel rischio di denunce, querele o arresti.
La Fiera dunque sarà un luogo in cui non solo si racconterà l’esperienza di vari progetti editoriali del passato e di alcuni esistenti, ma potrà anche essere l’occasione di discutere su vari argomenti legati all’importanza delle pubblicazioni, a nuove forme di propaganda e comunicazione.
Vorremmo riuscire a creare dei momenti dove le esperienze si confrontino, si critichino e attraverso i quali collettivamente – non solo tra redattori – si possano porre le basi per rilanciare una difesa e una maggior diffusione della propaganda e della pubblicistica sovversiva.

Compagne e compagni di Cagliari

Programma:

Venerdì 24 Gennaio: apertura della Fiera, presentazione del programma.
dalle 17: “Panoramica sull’editoria, la pubblicistica e la propaganda del passato recente, esperienze a
confronto”.

Sabato 25 Gennaio: Il presente: il ruolo della pubblicistica – la repressione
dalle 10: presentazione di vari progetti indipendenti: mensili, centri di documentazione, periodici, case
editrici.
Dibattito sulla crisi e le prospettive dell’editoria indipendente attuale.
Pranzo
dalle 15: “La propaganda sotto attacco; l’importanza della propaganda nelle lotte” – “Ruolo dato agli
strumenti di propaganda all’interno delle operazioni Scintilla, Renata e Lince” a seguire dibattito.
Presenti banchetti di distribuzione e diffusione di materiali storici di propaganda.

Domenica 26 Gennaio: Le prospettive
dalle 15: “Come rilanciare la propaganda? Quali nuovi strumenti possiamo adottare? Quali non possiamo
assolutamente perdere?”
Ore 19 aperitivo benefit
La fiera si svolgerà presso l’Officina Autogestita Kasteddu, viale Monastir 11a, Cagliari.
I pranzi e le cene benefit serviranno a coprire le spese organizzative e a finanziare il centro di
documentazione dell’Officina.
Sono benvenute le distro di libri, riviste e altro materiale cartaceo.

Per le news seguite nobordersard.wordpress.com,
per info scrivete a nobordersard2016@gmail.com