Taser: arma ad impulsi elettrici. Storia, introduzione in italia, autodifesa

Taser: arma ad impulsi elettrici. Storia, introduzione in italia, autodifesa L’idea di scrivere quest’opuscolo è nata in un momento femminista tra donne, lesbiche, froci e trans* di scambio e condivisione sulla lotta contro le frontiere e i dispositivi repressivi costruiti attorno e a partire da esse. Ci sentiamo lontane dall’indignazione di chi vede in questo … Read more Taser: arma ad impulsi elettrici. Storia, introduzione in italia, autodifesa

Grecia: Usare le idee come prove – Il laboratorio della repressione dello Stato greco

Grecia: Usare le idee come prove – Il laboratorio della repressione dello Stato greco Intervista al prigioniero anarchico Nikos Romanos Dopo diversi tentativi falliti in tutta Europa per incastrare gli anarchici e gli altri anti-autoritari con accuse di cospirazione e terrorismo, lo stato greco è in prima linea nello sviluppo di nuove strategie legali per … Read more Grecia: Usare le idee come prove – Il laboratorio della repressione dello Stato greco

Dove cessa la necessità, comincia il delitto.

riceviamo e pubblichiamo questo contributo:   Dove cessa la necessità, comincia il delitto. Che la violenza di stato sia oggi più bieca che mai, con le pesanti dichiarazioni che criminalizzano i dissensi, le manovre legislative atte a creare un sovranismo che si allinea alla piega di povertà e chiusura culturale mondiale, il tentativo di sopprimere … Read more Dove cessa la necessità, comincia il delitto.

Attacco!

da finimondo Attacco! Ogni mattina, il suono della sveglia mi strappa al sonno. Atto primo: accendo il mio cellulare. Tramite satelliti, snodi di comunicazione, antenne e quant’altro, il mio telefono si sincronizza con quelli di tutti gli altri. Viviamo la stessa vita nello stesso tempo. Connesso ad internet, qualcosa di invisibile mi attraversa, il mio telefono invia … Read more Attacco!

L’inferno dei regimi differenziati – Una recensione

Pubblichiamo, su segnalazione una recensione del libro sul 41bis  “L’inferno dei regimi differenziati” di Alessio Attanasio. Questa recensione è stata scritta da un altro prigioniero, Pasquale De Feo.   L’inferno dei regimi differenziati Di Alessio Attanasio Anche se sono da oltre trent’anni in carcere, c’è sempre da apprendere sulle carceri e le sue aberrazioni, questo … Read more L’inferno dei regimi differenziati – Una recensione

Roma – 2 contributi in vista del festival hip-hop “Dal Sottosuolo”

da bencivenga occupato DAL SOTTOSUOLO FESTIVAL HIP HOP UNDERGROUND Il movimento Hip Hop underground, per come lo concepiamo e lo viviamo noi, ha solide basi nel conflitto: nasce dalla strada, si pone in contrapposizione alla legge, si fa veicolo di protesta nei confronti del potere. Sappiamo che un mondo sotterraneo vive facendosi beffa di tentativi di … Read more Roma – 2 contributi in vista del festival hip-hop “Dal Sottosuolo”

Avis de Tempetes – D’altra parte dello specchio -Traduzione in italiano

da finimondo.org Il tizio sorride ai fotografi, con gli occhiali da sole pigiati sul naso e le cime innevate sullo sfondo. Giunto la sera di giovedì in una località sciistica degli Alti Pirenei, ha previsto di trascorrervi il fine settimana. Quest’uomo è il Presidente della Repubblica. È venuto a festeggiare in tutta tranquillità la fine … Read more Avis de Tempetes – D’altra parte dello specchio -Traduzione in italiano

Meglio Pippi

Lo ammetto, anch’io sono rimasto folgorato dalla ragazzina svedese con le trecce. Me ne sono innamorato quasi all’istante. La sua indipendenza nei confronti degli adulti, il suo coraggio nell’affrontare le forze dell’ordine, la sua sfida alle convenzioni sociali, la sua sfrenata voglia di vivere in un mondo favoloso che sia tutt’altro da quello cui purtroppo … Read more Meglio Pippi

Frangenti, il 37

Fino a quando esisterà lo Stato, la repressione picchierà forte. A volte col manganello e le operazioni repressive, altre volte anestetizzando le menti. Ecco perché la nuova uscita di Frangenti vuole interrogarsi su modi inediti di osservare ciò che ci circonda: per ricalibrare lo sguardo sui propri nemici, ma anche per lasciare che ci si perda nell’altrove dei sogni. N°37 Stampa N°37 Web