Bure (Francia) – Non confinerete le nostre lotte !

A Bure, è scattato un allarme in una cabina di carotaggio.

In opposizione al progetto Cigeo (il centro di stoccaggio sotterraneo di rifiuti radioattivi, a Bure) e in solidarietà con i nostri compagni/e che si battono in quella zona, abbiamo deciso di sostenere in maniera concreta la resistenza locale.

L’Andra [1] prevede di rinnovare una linea ferroviaria per portare i rifiuti radioattivi. Nell’ambito dei lavori di preparazione, hanno già effettuato dei carotaggi per l’analisi dei suoli. Abbiamo scelto uno dei carotaggi che si trova lungo questa ferrovia, fra Gondrecourt-le-Château e Saudron, al livello del villagio di Luméville-en-Ornois. Ma quando abbiamo aperto la porta della cabina che protegge il carotaggio, si è attivato un allarme sonoro e visivo. Abbiamo quindi deciso di partire e sparire nella notte… Meno di dieci minuti dopo, sono arrivati dei guardiani/sbirri.

Crediamo si probabile la presenza di allarmi in altre cabine di foraggio: l’Andra ha forse aumentato la sicurezza di questi foraggi, dopo i sabotaggi dell’ultimo anno (vedi qui e qui). Non vogliamo scoraggiare nessuno/a dal continuare ad attaccare queste cabine di carotaggio, ma semplicemente avvertire, affinché questa informazione possa essere presa in conto per la preparazione di azioni future.

Certo, avremmo preferito un altro risultato, per il nostro viaggetto, ma ci pare già positivo il poter diffondere, ora, questa informazione, senza che ci siano stati arresti…

E poi, l’installazione di un tale numero di sistemi d’allarme è forse costata all’Andra più di quello che saremmo stati/e capaci di fare noi!

Andra vattene ! Resistenza e sabotaggio !

Note del traduttore:

[1] Agence nationale pour la gestion des déchets radioactifs, «Agenzia nazionale per la gestione dei rifiuti radioattivi».

Bure (Meuse) : Vous ne confinerez pas nos luttes !