Rancon (Francia) – Sabotaggio di un ripetitore

riceviamo la traduzione di questa rivendicazione apparsa in Francia:

Rancon (Francia) : Sabotaggio di un ripetitore

il vostro “mondo di dopo”*

è più o meno come il mondo di prima

ma in peggio.

sempre più veloce?! sempre più lontano?!

col cazzo

onde antenne e satelliti

colonizzazione di ogni cm²

virus tecnologici

contaminazione del cielo

industrializzazione del mondo

ecco la vera pandemia che ci rende malati/e

vogliamo dei contadini/e

non la 5G

dei permessi di soggiorno

non la 5G

la kanaky** libera ed il famoso punto G

morte alla 5G

viva la primavera

Note del traduttore:

 

Nella notte di lunedì 6 ottobre, un “riparitore telefonico” (piccolo edificio che contiene i raccordi delle linee e altra strumentazione) ed un’antenna-ripetitore sono stati incendiati, sul comune di Rancon, nella zona di Limoges. Secondo Orange, la compagnia telefonica, 160 linee di telefonia fissa sono interrotte e 360 clienti non hanno più internet. La rivendicazione è stata inviata ad un giornale regionale e pubblicata sul sito “Mutu” locale labogue.info.

 

* dopo la pandemia di Covid19, secondo un’espressione della propaganda dello Stato francese;

** la Kanaky, o Nuova Caledonia, isola del Pacifico sotto dominazione dello Stato francese (domenica 4 ottobre, uno dei tre referendum locali per l’indipendenza ha dato la maggioranza a chi vuole che l’isola resti un territorio ad amministrazione speciale della Francia).

Rancon (Haute-Vienne) : Sabotage d’une antenne