Notizie sulla situazione del compagno russo Il’ja Romanov

riceviamo e pubblichiamo questo aggiornamento:

AGGIORNAMENTI SULLA SITUAZIONE DEL PRIGIONIERO ANARCHICO RUSSO IL’JA ROMANOV

Il 18 e il 19 febbraio sono stati organizzati a Mosca presidi in solidarietà a Il’ja, attualmente rinchiuso in una colonia penale della Mordovia. Nel mese di ottobre Il’ja è stato colpito da un ictus. Da allora è rinchiuso in una struttura sanitaria all’interno della colonia stessa, struttura non adeguata alle sue condizioni ancora estremamente critiche. Il compagno è, infatti, parzialmente paralizzato (si parla di metà corpo completamente paralizzato), ha difficoltà a parlare, ad alimentarsi e a compiere in autonomia anche le più semplici azioni quotidiane. I parenti di Il’ja e i suoi legali sono stati messi al corrente della situazione giorni dopo l’ictus e solo dopo due settimane e mezzo è stato concesso l’incontro di Il’ja con un neurologo. Non è stato pensato per lui alcun percorso riabilitativo, a tutte le richieste degli avvocati di trasferirlo in un ospedale è stata data risposta negativa e per settimane né i parenti né gli avvocati hanno potuto incontrare Il’ja e capire la gravità della situazione. Solo il 28 novembre uno degli avvocati è riuscito a incontrare Il’ja e ha riferito che ha metà corpo paralizzato e non è in grado di parlare. Avrebbe urgente bisogno dell’aiuto di un logopedista, come di altre figure mediche, ma al contrario nessuno specialista lo segue, Il’ja è abbandonato a se stesso in un letto della sezione in cui è rinchiuso, è stato alimentato per mesi con omogeneizzati. I suoi vicini di letto hanno raccontato che ad assisterlo non si vedono mai nemmeno gli infermieri della sezione, ma unicamente i detenuti impiegati nella stessa. Il 4 dicembre la commissione medica della colonia ha espresso nuovamente parere negativo sul trasferimento di Il’ja in ospedale vista l’assenza di una malattia tanto grave da considerarsi incompatibile con la detenzione (!!!). Gli avvocati continuano a muoversi per vie legali e pare i parenti si siano rivolti alla Commissione Europea per i Diritti dell’Uomo.
Per chi non conoscesse Il’ja, di seguito due parole sulla sua storia: è dalla fine degli anni ottanta che il compagno partecipa ad azioni e manifestazioni anarchiche. Nel 2002 fu arrestato in Ucraina, accusato di traffico di armi e terrorismo e della preparazione di un ordigno destinato a un edificio dei servizi segreti ucraini in segno di protesta contro un brutale sgombero effettuato dalla polizia nell’ottobre 2002 di un presidio in piazza Maidan. Per questi fatti Il’ja ha ricevuto una prima condanna a 10 anni di detenzione. Alla sua liberazione, nel 2013, Il’ja è rientrato in Russia e lo stesso anno è stato vittima di un incidente avvenuto nella sua abitazione durante la fabbricazione di un petardo. A causa di questo incidente ha perso una mano ed è stato condannato ad altri 10 anni carcere per terrorismo, poi convertiti in nove in una colonia di massima sicurezza. Il’ja ha ancora 6 anni da scontare prima della sua liberazione. Il modo in cui stanno trattando Il’ja è solo un altro tassello che si aggiunge alla brutalità che lo Stato russo sta mettendo in campo contro gli anarchici negli ultimi anni. Il’ja è un compagno che non è mai sceso a compromessi con il potere e per questo motivo vogliono zittirlo.

Per chi volesse aiutare lui e chi gli sta vicino di seguito il numero di conto dell’ex moglie e compagna Larisa Romanova e il PayPal attivato per Il’ja. Sarebbero, inoltre, gradite lettere, cartoline, manifestazioni di vicinanza (quando Il’ja non riesce a leggere, ci sono sempre vicini di letto pronti ad assisterlo. Alle lettere, però, non potrà rispondere per ovvi motivi).

Per supporto economico: Conto num. 5368 2900 5608 4546 (intestataria del conto Larisa Valer’evna Romanova; banca VTB). Indirizzo conto PayPal: abc-msk@riseup.net

Per chi volesse scrivere a Il’ja ecco l’indirizzo:
FKU LPU num 21 UFSIN Rossii po Respublike Mordovija, 431200, Respublika Mordovija, Ten’gushevskij rajon, p. Barashevo, Ul. Shtabnaja, d. 1, Romanovu Il’e Eduardovicu (Bol’nica N. 2). Federazione Russa.
Di seguito lo stesso indirizzo in cirillico:
ФКУ ЛПУ № 21 УФСИН России по Республике Мордовия, 431200, Республика Мордовия, Теньгушевский район, п. Барашево, ул. Штабная, д. 1, Романову Илье Эдуардовичу (Больница № 2). Российская федерация.