Cile – Isolamento totale nel carcere di alta Sicurezza

URGENTE! Isolamento totale nel carcere di alta Sicurezza, Venerdí 27 marzo 2020 il carcere di alta sicurezza sospende a tempo indeterminato le visite e i pacchi rifornimento cibo lasciando completamente isolati i prigionieri sequestrati dello Stato. Non possiamo leggere queste misure in modo diverso da un’azione repressiva che ben lontano dal cercare un “quarantena” o misure sanitarie , lascia i nostri compagni prigionieri alla mercé dei loro carcerieri senza la possibilitá di comunicazione e l’ingresso di oggetti  basici per l’igienici* e la sopravvivenza.
Ricordiamo che in questo carcere sono sequestrati Juan Aliste, Marcelo Villarroel, Juan Flores, Joaquín García, Mauricio Hernández Norambuena e altri prigionieri della Rivolta.
Oggi la cittadinanza ottiene dei “permessi di transito” per ammassarsi nei supermercati e andare a produrre, anche nei comuni in quarantena totale.
Non accettiamo questo isolamento totale mascherato da misura sanitaria!
Non lasceremo che seppelliscano x nostrx compagnx in prigione!