Condanne a torino e trasferimento di Leo al carcere di Vibo Valentia [aggiornato]

riceviamo e pubblichiamo

Condanne a Torino e trasferimento Leo

Ieri, 29 gennaio, è stata emessa la sentenza di primo grado per un processo in cui erano imputat* 4 compas del pinerolese. Il procedimento, con imputazioni di rapina e lesioni, riguarda uno scazzo con un carabiniere in borghese avvenuto durante un presidio antifascista a Pinerolo nel 2018: le lesioni al carabiniere sono cadute e la “rapina” è stata riqualificata in “tentata rapina” portando comunque alla condanna di tutt* e 4 gli imputati a 18 mesi di reclusione e pagamento delle spese processuali. Visto che gli è andata male con i danni fisici, lo sbirro ha avanzato richiesta di risarcimento per danni morali… 500 euro…
Certamente, anche queste pesanti condanne confermano l’andazzo di criminalizzazione e repressione che i movimenti di resistenza e gli individui in rivolta si trovano ad affrontare di questi tempi.
Nel frattempo, probabilmente tra il 26 e il 27 gennaio, uno dei 4 compas a processo Leonardo (Leo) – che si trovava recluso presso il carcere di Lucca per scontare un definitivo per altro reato risalente al 2007 – è stato trasferito al carcere di Vibo Valentia per motivi che al momento non conosciamo.

Solidarietà ai/alla compas condannati per i fatti di Pinerolo! Sempre nemici di sbirri e fascisti!
Contro dispersione e isolamento: sempre al fianco di Leo e di chi resiste nelle strade e nelle galere!

Per scrivere a Leo:
Leonardo Landi
C.C. Nuovo Complesso
Contrada Cocari
89900 Vibo Valentia

Cassa AntiRep delle Alpi occidentali