Kiev – Attacco incendiario contro una antenna per la telefonia mobile (10/12/2019)

riceviamo e pubblichiamo questa traduzione:

Kiev, Ucraina: Attacco incendiario contro una antenna per la telefonia mobile (10/12/2019)

Testo rivendicativo:

Nella notte del 10 dicembre [2019] un gruppo di anarchici ha incendiato una antenna per la telefonia mobile dell’operatore Lifecell situata a Kiev nei pressi dell’incrocio tra la strada Hostomel e la grande tangenziale. Lifecell è di proprietà dell’azienda turca Turkcell. Questa compagnia partecipa all’aggressione del regime di Erdogan contro l’autogoverno popolare in Kurdistan. L’ultimo episodio della sua politica criminale è l’invasione dell’esercito turco nella Federazione democratica della Siria settentrionale e orientale (Rojava) nell’ottobre 2019.

Turkcell costruisce le sue antenne nelle aree della Siria occupate dal governo turco, come è accaduto ad Afrin, Shahba e Idlib. Questa rete di telefonia mobile che è sotto il controllo delle autorità di Ankara compare in ogni luogo invaso dai soldati di Erdogan. I guerriglieri curdi distruggono le torri di Turkcell – siamo orgogliosi di prendere la torcia della lotta dalle loro mani. La resistenza e la solidarietà rivoluzionaria si posizionano oltre i confini statali e nazionali.

Abbiamo compiuto un attacco contro Lifecell/Turkcell anche come risposta al violento incidente che ha avuto luogo davanti all’Ambasciata della Turchia in Ucraina. L’11 ottobre anarchici e persone della comunità curda hanno organizzato la manifestazione pacifica contro l’aggressione dello stato turco. I lavoratori dell’ambasciata hanno attaccato i manifestanti e fracassato il volto di una delle compagne che partecipavano all’iniziativa. La violenza non dovrebbe essere lasciata senza risposta.

Volontà ai popoli – Morte per gli imperi!

Makhnovisti

——————

Nota del sito internet “A2DAY”:

I media ucraini, riportando affermazioni della polizia, hanno riferito che il 10 dicembre a Kiev è stata bruciata una antenna di Vodafone, non di Lifecell. Successivamente il gruppo di affinità “Makhnovisti” ha confermato che a causa di un errore è stata attaccata un’antenna in gestione ad un altro operatore di telefonia mobile.

A questo link il testo in russo: https://a2day.net/v-kieve-anarhisty-podozhgli-stantsiyu-i-vyshku-mobilnoj-svyazi/