Parigi – Identificare il nemico

da insuscettibilediravvedimento

Parigi, Francia: Identificare il nemico

Molte persone parlano del clima, parlano del tempo che fa. Quelli che vogliono sembrare radicali criticano le icone mediatiche che criticano chi governa.
Molte persone parlano di arrivare alla fine del mese. Ce ne sono pure che riscoprono le virtù del popolo. E che aspettano trepidanti gli appuntamenti settimanali con questo famoso “popolo”.
Molte persone parlano.

Abbiamo pensato che l’urgenza, oggi come sempre, è agire. Agire in piccoli gruppi o soli, seguendo le nostre idee e non l’umore delle masse. L’urgenza dell’attacco.
Identificare il nemico: come ieri e come domani, gli Stati, il capitale e ogni autorità.

Nella notte di martedì scorso [17 settembre 2019] abbiamo incendiato una macchina con targa diplomatica e la grossa Porsche di un ricco, sull’avenue Marcel Proust.

Volevamo mandare una strizzatina d’occhio agli anarchici/e italiani/e condannati/e per l’operazione Scripta Manent; sono tre anni che siete rinchiusi/e. Non vi dimentichiamo!
Un pensiero anche per i/le tre tedeschi/e arrestati/e su un’autostrada del Sud durante il G7.
Un pensiero per i compagni di Amburgo.

[Traduzione ricevuta via e-mail e tratta a partire da attaque.noblogs.org].

___________________________________________________________________

Paris, France: Identify the enemy

Many people talk about the climate, they talk about the weather. Those who want to seem radical criticize the media icons that criticize those who govern.
Many people talk about arriving later this month. There are also those who rediscover the virtues of the people. And who are looking forward to weekly appointments with this famous “people”.
Many people talk.

We thought that the urgency, today as always, is to act. Act in small groups or alone, following our ideas and not the mood of the masses. The urgency of the attack.
Identify the enemy: like yesterday and like tomorrow, states, capital and every authority.

On the night of last Tuesday [September 17, 2019] we set fire to a car with a diplomatic plate and a big Porsche of a rich man, on avenue Marcel Proust.

We wanted to send a wink to the italian anarchists convicted for the “Scripta Manent” operation; it has been three years since you locked up. We don’t forget you!
A thought also for the three Germans arrested on a southern highway during the G7.
A thought for the Hamburg comrades.

[Taken and translated from attaque.noblogs.org].