a Giovanni Catarsi

riceviamo e diffondiamo:

Giovanni Catarsi ci ha lasciato Venerdì 17 Luglio 2019 a 74 anni dopo una dolorosa malattia.
Simpatizzante a suo tempo dei Gruppi di Iniziativa Anarchica, era fervente e combattivo ammiratore di Max Stirner e di Clement Duval oltre che di Libertad ed Emile Armand.
Collaborò attivamente a “L’internazionale” di Luciano Farinelli e fu insieme ad altri compagni animatore delle Individualità Anarchiche Pisane.
Frequentò a Carrara il Circolo “Bruno Filippi”, legandosi a fraterna amicizia con Belgrado Pedrini e Giovanni Mariga, Goliardo Fiaschi, il Monello e Giovanni Zava.
Fu attivo fino alla fine degli anni settanta nella Federazione Anarchica Pisana di Via San Martino – indipendente da qualsiasi raggruppamento –per poi ritirarsi per ragioni personali e di salute a vita privata professando sempre idee anarchiche.
Appassionato di fumetti d’autore e di studi matematici oltre che di fisica quantistica, mantenne contatti con disegnatori e studiosi in questi campi della conoscenza e dell’espressione artistica.
I suoi occhi azzurri da lupo brillavano quando parlava di libertà e dell’individualismo anarchico.
I compagni hanno saputo della sua scomparsa dieci giorni dopo l’avvenuta tumulazione e per salutarlo hanno collocato sulla nuda terra del piccolo cimitero di Santa Maria del Giudice (Lucca) il fazzoletto nero e rosso dell’Anarchia.
Che il suo sorriso ribelle rifulga fra le stelle e dentro noi!