Aggiornamenti e programma Incontro di Liberazione Animale Internazionale

Alcuni aggiornamenti sull’Incontro Internazionale di Liberazione Animale
che si terrà a Roma dal 26 al 28 luglio 2019. E’ pronto il programma
definitivo della tre giorni! Alcuni dibattiti saranno in contemporanea,
purtroppo non è stato possibile evitare sovrapposizioni, ma abbiamo
preferito non sovrapporre i dibattiti aperti e di confronto tra
attivistx perché riteniamo fondamentale una partecipazione quanto più
numerosa a tali dibattiti.

A seguire, alcune informazioni pratiche che possono essere utili.

Per aggiornamenti: http://animalgathering2019.noblogs.org/

VENERDI 26:
13.00 Pranzo
14.30 – 16.30 Introduzione all’incontro
Lo scopo di questo incontro, le basi condivise da cui partire, questioni
tecniche sugli spazi e il loro funzionamento (cucina, bagni, docce,
posti tenda, spazi per i dibattiti ecc.), autogestione dei turni,
modalità di discussione, altre proposte
17.00 – 18.30 Storia del movimento anti-vivisezionista
La presentazione è finalizzata a contestualizzare la lotta contro la
vivisezione, una lotta che affonda le proprie radici nel diciannovesimo
secolo e che si è sviluppata ed affermata in tempi più recenti con una
serie di campagne che prima in Inghilterra ed in seguito in diversi
paesi del mondo sono state in grado di diventare una minaccia concreta
al mantenimento di uno dei settori più redditizi dello sfruttamento
animale. Dopo oltre un decennio di battaglie questa lotta specifica è
stata marginalizzata, in parte a causa della repressione che ha impedito
a molti /e attivisti / e di continuare ad impegnarsi nelle campagne che
stavano seguendo, in parte a causa di un progressivo calo di interesse
da parte del movimento per la liberazione animale, che ha iniziato a
focalizzarsi maggiormente in pratiche facilmente accettabili dalla
maggior parte delle persone, come la diffusione del veganismo e la
sensibilizzazione verso le pratiche di allevamento intensivo. La
finalità della presentazione è fornire un momento di apertura ad un
dibattito critico sulle reali possibilità di rilancio di una pratica di
lotta efficace contro la tortura degli animali all’interno dei
laboratori.
17.00 – 18.30 Corpi, sessualità e natura
19.00 Cena
21.00 – 23.00 Come inscrivere la lotta antispecista in una traiettoria
rivoluzionaria e garantire la sua efficacia ?
“In un momento in cui la repressione poliziesca e giudiziaria si fa
sempre più severa nei confronti degli/le attivistx antispecistx, ci
sembra più importante che mai difendere la pratica dell’azione diretta,
organizzarsi di fronte alla repressione, allearsi con altre lotte di
emancipazione e sostenere la creazione di territori di resistenza per
l’autonomia delle persone oppresse. Dal 2016 il nostro collettivo « 269
Libération Animale » cerca, attraverso un attivismo più offensivo, che
prende di mira direttamente il potere economico e istituzionale, di
rispondere a queste domande : come fare in modo che la nostra lotta
delinei efficacemente un superamento reale, di fatto, dello specismo ?
Come pensare e concretizzare l’antispecismo come un progetto politico
globale di rimessa in discussione del dominio specista, ma anche di
altre forme di dominio?”
Per continuare la lettura, scarica il testo completo dal sito in
francese o italiano
23.00 Musica & relax

SABATO 27
8.30 Colazione
9.30 – 12.00 Dibattito internazionale sulla situazione dei movimenti
animalisti nei diversi paesi e sui tentativi di rilanciare lotte
radicali di liberazione animale
Ci piacerebbe che questo spazio di discussione fosse uno scambio di
analisi sulla situazione attuale dei movimenti animalisti nei diversi
paesi da cui proveniamo e dei nostri tentativi, in questo contesto, di
rilancio delle lotte radicali di liberazione animale. Invitiamo
individui e gruppi dei diversi paesi che partecipano all’incontro a
preparare un intervento (di massimo 10-15 minuti) in cui raccontare il
contesto e le condizioni in cui si trovano a intervenire, la tendenza
generale (riformista, libertaria, reazionaria…) del movimento animalista
nel proprio paese e soprattutto quali iniziative e progettualità sono
state messe in campo per rilanciare una lotta di liberazione animale
anarchica/libertaria – campagne, iniziative, analisi, strategie… Così da
avere una base che stimoli la riflessione collettiva e il dibattito su
cosa sta funzionando o meno per dare più forza alle nostre lotte.
12.30 Pranzo
14.00 – 15.30 Introduzione alle tecniche di disturbo della caccia
Un’introduzione alle tecniche di disturbo della caccia e alle strategie
per impedire ai cacciatori di perseguire il loro passatempo sanguinario.
16.00 – 17.30 Repressione contro attivistx per la liberazione animale
Informazioni e aggiornamenti sulla recente ondata di arresti e processi
contro attivistx antispecistx in Francia e Svizzera e su come
supportarlx.
16.00 – 17.30 Come aprire lucchetti
“Avete mai perso le chiavi rendendovi conto che se foste statx in grado
di aprire una serratura avreste potuto usare il vostro set di attrezzi
per entrare? Impararemo come funziona un lucchetto e come aprirlo. Solo
per divertimento, ovviamente”.
18.00 – 19.30 Cultura della “sicurezza” per l’attivista consapevole
Con la crescita, negli ultimi anni, dell’attivismo in ambito vegan, si
nota un incremento notevole del numero di azioni dirette clandestine. A
notarle non sono solo gli ambienti di lotta ma anche le forze di
polizia. Cercheremo di discutere delle tattiche, delle buone prassi e
dei consigli che chiunque (sì, anche attivistx che fanno cose
pubbliche!) può seguire per evitare di essere presx di mira dalla
feccia, per non rendere le cose troppo facilmente accessibili a chi
raccoglie le informazioni e per non cadere preda della paranoia dello
Stato.
18.00 – 19.30 Liberazione animale e lotta al cambiamento climatico:
azioni di massa contro l’industria animale
Guadagnare slancio per azioni di massa contro l’industria animale,
coniugando il movimento di liberazione animale e il movimento contro il
cambiamento climatico. Report dalla Germania, dove Animal Climate Action
organizza una conferenza di azione per dare vita a un’alleanza radicale,
anticapitalista per mobilitazioni di massa che colpiscano direttamente e
in maniera sensibile l’industria animale.
20.00 Cena
21.00 Musica & relax

DOMENICA
8.30 Colazione
9.30 Presidio contro un luogo dello sfruttamento animale
13.00 Pranzo
14.00 Conclusioni e pulizie

INFORMAZIONI PRATICHE & AGGIORNAMENTI
Il nome e indirizzo del luogo che ospiterà l’incontro sarà reso noto un
paio di settimane prima.
Sarà reso disponibile anche un numero di telefono da chiamare per
informazioni.

E’ possibile dormire sul posto se non avete altre sistemazioni, portate
la vostra tenda e sacco a pelo. Se questo non è possibile per qualche
ragione, contattateci e cercheremo di trovare una sistemazione per voi
all’interno (soltanto pochi posti sono disponibili). Sarà presente anche
un dormitorio per sole donne / persone trans / persone queer che
vogliono dormire in uno spazio separato. Il posto assicura l’ospitalità
per chi partecipa all’incontro dalla notte del 25 luglio alla mattina
del 29, se intendete fermarvi di più a Roma dovrete organizzarvi
autonomamente.

Il posto è accessibile alle persone con disabilità.

All’ingresso e per tutta la durata dell’incontro sarà presente un
info-point con informazioni sul posto, mappe del luogo e della città,
numero di avvocato e altro.

Per motivi di sicurezza il luogo che ospita l’incontro resterà chiuso
durante la notte in alcuni orari. Se pianificate di arrivare o di
ripartire durante la notte, dovete accordarvi in anticipo con la persona
che ha le chiavi del posto.

Se venite in auto, è possibile parcheggiare gratuitamente all’esterno
del posto.

L’ingresso all’incontro è gratuito, verrà chiesta un’offerta libera per
il cibo. Ogni persona dà ciò che può. Saranno a prezzo fisso solo vino,
birra e succhi di frutta. I soldi raccolti verranno utilizzati per
coprire le spese dell’organizzazione e, se ne avanzano, per il supporto
ai/le prigionierx.

I compagni animali sono ben accetti, ma fate attenzione perché
all’interno del luogo che ci ospita sono presenti gatti e galline.

Saranno disponibili dei tavoli dedicati al supporto dei/le prigionierx
(info, lettere, donazioni), alle distro e ai flyer. Porta la tua distro!

Avremo a disposizione l’attrezzatura con radio e cuffie per traduzioni
in simultanea. Si prevede che la maggior parte delle presentazioni
saranno in inglese, con traduzione in italiano ed eventualmente in altre
lingue. Ma decideremo di volta in volta, a seconda delle esigenze, con
quali modalità organizzare le traduzioni. Abbiamo bisogno di più persone
che si danno disponibili per tradurre! Se puoi aiutarci in questo,
contattaci.

La cucina sarà autogestita, tranne per la serata del venerdì in cui la
cena verrà organizzata dalle persone del luogo che ospita l’incontro.
Sarà presente un cartellone dove segnarsi per i turni cucina, oltre che
per le pulizie, l’infopoint, il recupero del cibo e altri compiti. E’
importante la collaborazione di tuttx per la buona riuscita
dell’incontro!

Tutto il cibo ovviamente sarà vegan, se hai allergie particolari
comunicacelo in anticipo.

Se vuoi contribuire con donazioni di cibo, contattaci. Abbiamo bisogno
di: caffè, thè e tisane, succhi di frutta (senza zucchero), frutta
secca, muesli, tahina, capperi, olio extravergine di oliva, olive, tofu,
lozioni anti-zanzare e tutto quello che ti viene in mente!

Sarà disponibile sul posto una serigrafia, noi abbiamo dei telai a tema
liberazione animale, se vuoi porta magliette a tinta unita o pezzi di
stoffa per stampare maglie e toppe!