Op. Prometeo – comunicato da Modena

La mattina del 21/5/2019 è partita l’operazione Prometeo dei ROS che ha permesso al pubblico ministero Piero Basilone e al pool antiterrorismo Alberto Nobili di arrestare 2 compagni ed 1 compagna anarchici. Robert è stato arrestato a Modena, Beppe a Ferrara, Natascia a Bordeaux. Le accuse per tutti e 3 sono “attentato con finalità di terrorismo” ed i fatti contestati sono l’invio di 3 pacchi esplosivi a Roberto Maria Sparagna e Antonio Rinaudo, pubblici ministeri torinesi impegnati da anni nella repressione degli anarchici, e Santi Consolo, ex direttore del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria, responsabile di rendere le carceri italiane dei veri e propri luoghi di tortura.
Non ci interessa cosa dicono i giornali e televisioni nel fare eco a sbirri e carcerieri. Sappiamo bene che lo Stato chiama “forza” l’immane violenza che esso esercita quotidianamente sulle persone e chiama “terrorismo” la determinazione di quegli individui che hanno il coraggio di non stare fermi a guardare.
La “forza” dello stato è far morire in mezzo al mar Mediterraneo uomini donne e bambini, la “forza” dello Stato è costruire lager per chi è privo di documenti, la “forza” dello Stato è manganellare chi chiede libertà e dignità, la “forza” dello Stato è sgomberare le case dei poveri, la “forza” dello Stato è riempire le galere di poveracci e ribelli, la “forza” dello Stato è difendere con il proprio esercito gli interessi dei ricchi padroni del petrolio in Libia e Nigeria…
“Terrorista” diventa chi vuole un mondo senza confini e senza profughi, “terrorista” diventa chi odia il razzismo, “terrorista” diventa chi pretende di non essere più sfruttato da padroni, capitalisti e banche, “terrorista” diventa chi crede che la casa sia di chi l’abita, “terrorista” diventa chi non vuole più vedere le facce dei propri cari dietro le sbarre di una galera, “terrorista” diventa chi non vuole più guerre e sfruttamento e si lancia con tutto se stesso contro i soprusi del potere… Di fronte questo mondo alla rovescia la nostra scelta è scontata:
ROBERT, BEPPE, NATASCIA LIBERI SUBITO!!
Robert sappiamo bene chi è ! è un nostro coraggioso compagno!
Se in questa storia ci sono dei terroristi questi sono i giudici ed i loro sbirri!
Vogliamo rinnovare il nostro grido di solidarietà ai compagni arrestati quest’ultima settimana Manu, Juan e Boba! Vogliamo mandare un abbraccio oltre le sbarre ai compagni arrestati per le operazioni repressive Scripta Manent, Scintilla e Renata ribadendo che chi lotta non sarà mai solo !
Anarchici/Anarchiche modenesi