Parigi – Incendiati tre furgoni delle Poste (23/04/2019)

Nella notte tra lunedì 22 e martedì 23 aprile sono stati bruciati 3 furgoni delle Poste, in via Chine a Parigi.

Il ruolo delle Poste in questa società, nel punto d’incrocio tra il settore pubblico e il capitale, è cruciale, anche se spesso dimenticato. Ed è per questo che l’abbiamo presa di mira, in una prospettiva di conflittualità anti-autoritaria permanente contro gli ingranaggi istituzionali, economici e ideologici di questo mondo.
Una negazione di questa società che vuol essere internazionale, attraverso il dialogo dell’azione e della solidarietà con i compagni caduti nelle maglie della repressione.

Un pensiero per gli anarchici detenuti in Italia, in particolare per quelli recentemente condannati per l’operazione Scripta Manent.

„Rivendico il mio essere antiautoritario, individualista, per l’insurrezione e per la distruzione di questo lurido e fetido esistente e dello Stato-Capitale! Per sempre nemico vostro! Per l’Anarchia![1]

Anarchici per la solidarietà internazionalista

[1] Gioacchino Somma, Dichiarazione finale al tribunale di Torino (NdT)

fonte: anarhija.info