Roma – Attaccato ripetitore in solidarietà a Paska, Ghespe, Giova e tutti i compagni prigionieri

riceviamo e pubblichiamo

In una sera di settembre ci siamo mossi per attaccare col fuoco un ripetitore telefonico. avevamo negli occhi e nel cuore la rabbia per la morte di una persona alla foresta di Hambach, durante la resistenza allo sgombero della polizia. le infrastrutture delle telecomunicazioni sono oggi uno dei perni del moderno dominio tecnologico, funzionali al funzionamento di altri dispositivi e strutture tecnologiche facenti parte anch’essi di una rete complessa, in cui ogni elemento è dipendente dall’altro. l’essenza autoritaria del sistema è espressa chiaramente da questa interdipendenza tecnologica. nonostante la tendenza oggi sia di creare sistemi sempre più autonomi, è ancora possibile colpirne un elemento mettendo fuori uso l’intera rete con un effetto a cascata.
con quest’azione vogliamo lanciare l’invito a colpire le reti di telecomunicazione come atto di sostegno agli anarchici prigionieri Paska, Ghespe e Giova, tuttora reclusi. la collaborazione delle ditte fornitrici dei servizi di telefonia con le indagini poliziesche a quanto sappiamo è stato fondamentale per l’incarcerazione di questi compagni, oltre che essere fondamentale per il controllo costante degli individui. è ora di fargliela pagare! invitiamo tutti i gruppi d’azione e le individualità a incrementare l’attacco a queste infrastrutture per tutto l’arco del processo.
non c’è bisogno di esprimersi oltre circa l’urgenza dell’attacco a queste infrastrutture del dominio. altri si sono già espressi con sufficiente chiarezza in passato.
vogliamo con questo incendio mandare un saluto agli incendiar francesi, le cui azioni e dialoghi attraverso di esse sono state per noi motivo d’ispirazione.
NESSUNA GIUSTIZIA SOLO VENDETTA PER I NOSTRI COMPAGNI ASSASSINATI!
FUOCO E FIAMME PER RICORDARE STEFFEN, COSI’ COME KEVIN COMPAGNO UCCISO DI RECENTE NELLE INFAMI GALERE DELLO STATO CILENO!
SOLIDARIETà A PASKA, GHESPE E GIOVA!
SOLIDARIETà CON TUTTI GLI ANARCHICI PRIGIONIERI!
MORTE ALLO STATO E AI SUOI SERVI!

Gruppo per la diffusione dell’Azione Neoluddista

PS. avevamo individuato il nostro obiettivo da tempo. durante uno dei nostri ultimi giri di ricognizione lo abbiamo trovato completamente bruciato! evidentemente siamo in molti ad odiare questa tecnologia mortifera! accanto ad esso era però stato collocato un camion con un antenna sostitutiva, così abbiamo abbiamo trovato un degno sostituto per la nostra azione.