Pivert – Moda fascista e dove trovarla

riceviamo e pubblichiamo

Il marchio Pivert, inizialmente, ha cercato di omettere associazioni dirette con casa pound italia.
Se la linea di moda casual-sportivo proposta, a prima vista, può non destare alcun richiamo evidente ai fasci littori, anche se i nomi assegnati ad alcune polo trasudano una certa nostalgia, diverso è il discorso in relazione alla dirigenza che si cela dietro questo marchio.
L’amministratore unico della società, proprietario del 70% della stessa, è Francesco Polacchi: personaggio noto come storico militante di casa pound, ex responsabile nazionale di blocco studentesco (associazione giovanile subordinata a casa pound) e oggi riciclatosi come imprenditore del tessile.
Polacchi negli anni ha collezionato varie denunce per aggressione, compresa una per tentato omicidio nel 2007.
Il restante 30% di Pivert è detenuto da Minerva Holding (di Francesco e Giulia Polacchi e Maria Laura Venturelli) il cui 10% è sempre controllato dallo stesso Polacchi.
L’impresa ha sede a Cernusco sul Naviglio dove si trovano anche i magazzini di stoccaggio della merce, mentre quella legale si trova a Roma, in via Diomede Pantaleoni 31 che, guarda caso, è la stessa de “Il primato nazionale”: mensile di casa pound il cui direttore è il responsabile nazionale della cultura di casa pound italia, Adriano Scianca.
Tra i soci figura l’onnipresente Francesco Polacchi e uno studio di commercialisti romani intestato a Mauro Polacchi, azionista della casa editrice.
Anche la Pivert Srl di Milano, negozio sito in via Lomazzo 11, a Chinatown, è per il 25% in mano a Polacchi, gli altri soci (alla pari) sono Ludovica Minoli, militante di casa pound, Francesco Gaiara e Massimimo Frassy, candidato del gruppo neofascista alle ultime Regionali Lombarde.

Venduto in molti negozi vicini a l’estrema destra, come l’Intercity Firm di Padova (di proprietà del noto ex-forzanovista Gianluca Locicero), la linea di abbigliamento Pivert non viene esposta solo nei punti vendita a marchio, oltre a rifornire anche le occupazioni identitarie Bastion Social di Lione e Hogar Social di Madrid.

Punti vendita a marchio Pivert
Milano (via Lomazzo 11) – Cernusco sul Naviglio (Pz. Matteotti 5) – Vigevano (via del Popolo 9) – Brescia (via Felice Cavallotti 2a) – Busto Arsizio (Corso Europa 3c) – Bolzano (viale Venezia 1b) – Padova (via Dante 93) – Torino (via Bruno Buozzi 4c) – Piacenza (via Manfredi 124) – Senigallia (via Fagnani 11) – Pescara (via Firenze 28) – Sant’Egidio alla Vibrata (Corso Adriatico) – Trevignano ( via IV Vovembre 55) – Velletri (via dei Volsci 25) – Madrid (General Pardinias 102).