Parigi – Una macchina di Bouygues in fiamme

Notte dal 6 al 7 settembre. Mezzanotte era l’ora delle streghe, degli amanti, dei lupi mannari, dei cospiratori… qui ci sono solo cemento, asfalto, telecamere e gente che si nasconde nei suoi schermi. Come dice una bella scritta su un muro, vista durante questa piccola passeggiata, «Smettetela con Netflix, vivete la vostra vita».
Poco lontano, in rue des Maraîchers, nel ventesimo arrondissement, abbiamo trovato una macchina di Bouygues [grande impresa francese del settore delle costruzioni, della telefonia, etc.; NdT], costruttore di prigioni. Un piccolo tocco di magia e… ecco le fiamme.

Non abbiamo dimenticato che Krem è ancora rinchiuso per il barbecue in salsa sbirraglia del Quai de Valmy. Un pensiero anche per la persona accusata dell’incendio alla gendarmeria di Limoges, per le CCF sotto processo in Grecia, per gli anarchici dell’operazione Scripta Manent in Italia. Per tutte le persone rinchiuse, dentro come fuori, ma che agiscono per la libertà di tutti e tutte.

La solidarietà è l’attacco!

Alcune streghe, amanti, cospiratori e pure un lupo solitario!

(tradotto da guerresociale)

fonte: anarhija.info