Nancy, Francia – Azioni di solidarietà con Loic e i prigionieri del G20

Fuochi d’artificio sulla prigione di Nancy-Maxéville

Nancy, Francia - Azioni di solidarietà con Loic e i prigionieri del G20Per esprimere la nostra rabbia contro l’arresto del nostro compagno, e per inviare la nostra solidarietà ai prigionierx oltre le mura abbiamo sparato 50 razzi fuochi d’artificio vicino alla prigione di Nancy-Maxéville stasera 3 settembre. I fuochi d’artificio sono stati accolti da forti reazioni dei prigionieri.

Già la scorsa settimana, si è tenuta una simile azione in solidarietà con i prigionieri del G20 di Amburgo e contro la censura del media autonomo Linksunten Indymedia. [1]

Intendiamo questa azione anche come un modesto contributo alla settimana di azioni e incontri in opposizione al progetto CIGEO dal 3 al 10 settembre a Bure.

Vi auguriamo una settimana di successo!

Libertà per Loïc [2] e tutti i prigionieri della guerra sociale ovunque!

Belle foto

[Pubblicato su Manif-Est.info, 04.09.2018]


Note:

[1] Ecco il breve comunicato, datato 27 agosto 2018:

“In risposta alla chiamata di Linksunten per l’anniversario della chiusura del loro sito web Indymedia, alcune persone sono andate a esprimersi sulle mura di Nancy. 
Stamattina, sulle facciate della Corte d’Appello si può leggere “Solidarietà a Linksunten e a tutti i prigionieri del G20”, altre frasi contro il carcere sono apparse nelle strade della città vecchia. 
Fuochi d’artificio sono stati sparati anche sulla prigione di Nancy-Maxéville, dove si udì un forte clamore. Fuoco alle prigioni. “

[2] Loïc, in lotta contro il progetto CIGEO a Bure, era in fuga dall’inizio di giugno perché era ricercato per le rivolte dell’anti-G20 ad Amburgo nel luglio 2017 (era stato emesso un mandato di arresto nei suoi confronti dalle autorità tedesche). È stato arrestato dalla polizia di Laxou venerdì 17 agosto 2018 e incarcerato il giorno successivo nella prigione di Nancy-Maxéville. Le autorità tedesche dovrebbero richiedere la sua estradizione per processarlo. In solidarietà concreta con lui, un veicolo di una sussidiaria di Vinci è stato incendiato a Berlino il 24 agosto . Altrimenti, per scrivergli, più informazioni qui.

fonte: sansattendre.noblogs.org