Berna, Svizzera – Colpita ditta complice del campo federale di Giffers

22.08.2018

Il nuovo lager per le espulsioni a Giffers (Canton Friborgo) è in funzione da martedì 3 aprile 2018. Nella prima fase nel lager sono detenute 130 persone. Nel 2019 saranno fino a 300 persone che dovranno vivere con forti limitazioni in uno spazio ristretto. Oltre a 50 posti di riserva.

Una delle tante ditte che fanno i loro soldi con questi centri, vale a dire con la politica repressiva d’asilo, è la ditta Honegger SA, che è addetta alle pulizie del centro e così partecipa all’intero apparato d’asilo.

Significa che questa ditta fa profitti su una politica razzista che rinchiude e controlla le persone in base alla loro origine. “La miseria dex unx fa il profitto dex altrx”. Una frase che riassume perfettamente questa situazione ma che potrebbe in linea di massima valere anche per il capitalismo.

Per attirare l’attenzione sulla questione, nella notte dal 19 al 20 agosto abbiamo apportato delle scritte con vernice spray allo stabile della Honegger SA – tra cui “Nessun profitto sulle/sui rifugiatx, ripulire la Honegger”. L’apparato per le espulsioni esiste grazie alla collaborazione attiva delle ditte come la Honegger che aiutano lo Stato nella realizzazione del tutto. Con queste azioni vogliamo ridurre i profitti che girano attorno a tali affari e così rendere meno interessante la collaborazione”.

fonte: frecciaspezzata.noblogs.org