Berlino e Essen, Germania – Azioni contro fascisti e razzisti

Berlino e Essen - Azioni contro fascisti e razzisti

17 maggio 2018

Nella notte dal 16 al 17 maggio abbiamo visitato la centrale CDU di Essen. Le pietre e la vernice trovarono il loro bersaglio!

Poco meno di 25 anni fa a Solingen i nazi incendiarono una casa perché abitata da migranti turchx con lx loro bambinx; morirono cinque persone. Non è l’unico attentato. Ha una storia e un seguito ed è collocato in un contesto sociale. L’attentato di Solingen era preceduto da altri attentati, come quello di Mölln nel 1992, dove morivano altre persone. I tempi prima degli anni 1990 erano caratterizzati dalla mania per una Grande Germania e dall’aizzamento razzista perorati anzitutto dai media e dalla politica. Quest’ulteriore aizzamento sfociava nei pogrom di Rostock. La CDU fomentava l’aizzamento razzista e alla fine raggiunse un suo obiettivo importante: Pochi giorni prima dell’attentato incendiario il diritto all’asilo fu praticamente abolito. Dopo l’attentato di Solingen l’ondata razzista sembrava lentamente calmarsi. Gruppi nazi troppo offensivi furono vietati e ci si riabituava a una retorica un po’ più umana. Ma la politica razzista rimane collegata indissolubilmente alla CDU sia nelle campagne elettorali sia, peggio ancora, nelle legiferazioni. La CDU non conosce limiti, così anche qui nel Nord Reno Vestfalia (NRW) si accarezza la proposta del ministro degli interni CSU Seehofer per i Centri Ancora. In questi centri d’internamento, lx profughx dovrebbero essere privatix di ogni diritto ed attendere la loro espulsione.

Vi vediamo il passaggio fluido dalla politica razzista a quella autoritaria poiché anche oltre che su questo campo, la CDU purtroppo non è affatto pigra. Nel solco della CSU bavarese, il governo CDU/FDP sta giusto preparando una legge di polizia molto simile che dovrebbe estendere massicciamente le competenze degli sbirri. La mano autoritaria si vede per esempio anche nella manifestazione autonoma per il 1° maggio a Wuppertal, impedita dagli sbirri su ordine del governo regionale. La manifestazione anno dopo anno aveva realizzato che si svolgesse senza autorizzazione, ed ecco che adesso questo fatto è sotto attacco. Speriamo tanto che l’ultima parola per lx nostrx amicx di Wuppertal non sia ancora detta e lx salutiamo con la nostra azione : Non fatevi mettere sotto! Non perdetevi d’animo!
Attaccare il razzismo e la politica autoritaria!

fonte: it-contrainfo.espiv.net

22 maggio 2018

Domenica prossima Berlino si concede una grande sfilata AfD.

S’incita al “Caos invece che AfD”. Per riscaldare noi stessx e lx volgari seguaci di AfD, nella notte al 22 maggio abbiamo attaccato l’ufficio del collegio elettorale AfD Pankow a Blankenburg (Alt-Blankenburg 12 A).

Non c’è retroterra tranquillo!
Creativx e irragionevoli contro la sfilata AfD del 27 maggio!
Fare della loro vita un inferno!
Caos invece che AfD!

fonte: it-contrainfo.espiv.net

24 maggio 2018

Nessun giorno senza azione anti-AfD a Berlino prima della sfilata di questo stronzissimo partito. Dopo lunedì (Friedrichshain / Pankow) arrivò martedì (Lichtenberg / censurato da Indy) e, ora, la notte passata evidentemente è stato attaccato l’ufficio di Andreas Wild vale a dire della sua ditta “Lavoro e Consulenza” nella Möllendorffstraße a Lichtenberg.

Dopo i tanti attacchi, il politico AfD Andreas Wild dovrebbe già essere ben abituato a vedere la ragnatela nella facciata di vetro della sua bottega. Il vicinato è arrabbiato dal 2016 vale a dire da quando la bottega è arrivata in loco. La società cittadina per l’edilizia residenziale HOWOGE non ha nessun problema con l’inquilino Wild. Così qui contro i tipi razzisti e omofobi nel quartiere si rimedia da solx.

Andreas Wild è colui che esorta al sostegno berlinese di Bernd Höcke. Per ultimo organizzava addirittura dei pullman per la comparsa di Höcke con Pegida il 14 maggio. Escluso dalla frazione parlamentare AfD, continua imperterrito con la sua rotta di destra aggressiva.
Wild è la personalizzazione dell’ideologia AfD: Con sua moglie Daniela (pure membro AfD e co-gestrice di “Lavoro e Consulenza”) ha 7 bambinx e gestisce un’agenzia di collocamento che va a gonfie vele (naturalmente lavoro in affitto, che dal ufficio di collocamento è remunerato con premi dipendenti dal successo), dal 2016 siede nel parlamento di Berlino, è direttore della AfD di Steglitz, sostiene Pegida e le campagne elettorali AfD in altre regioni federali con delle vetture, con degli impianti stereo e del personale…

Nella campagna elettorale 2016 tuttx potevano vedere quanto odia lx musulmanx e lx profughx. Tutto quel che non corrisponde alla sua idea di famiglia patriarcale, lui nel parlamento la settimana scorsa lo definiva come “degenerazione della vita umana”. Ma non è inattaccabile neanche questo esemplare di uomo infinitamente privilegiato dalle condizioni e che non tollera nulla di diverso.

Attaccare il patriarcato! Impedire la grande sfilata AfD!

fonte: it-contrainfo.espiv.net

Berlino e Essen, Germania - Azioni contro fascisti e razzisti

24 maggio 2018

Tre giorni prima dell’annunciata sfilata AfD, la “biblioteca del conservatorismo” nella Fasanenstraße a Charlottenburg fu di nuovo imbrattata. Era giusto stata pulita dopo una visita alla vernice l’8 marzo, la giornata di lotta delle donne.

La bdc dopo l’ultimo incidente si permette una “City-Control” Security con tanto di chiave dell’edificio e fermate prolungate davanti allo stabile. Ma non poterono impedire che la parte posteriore e l’ala laterale della biblioteca nel cortile oggi (o ieri? Chi lo sa…) furono imbrattate vastamente con la vernice.

A valore simbolico non tanto alto perché lx passanti non possono vedere il risultato, ma comunque speriamo che costerà ax destrx un bel po di lavoro e soldi per la pulizia.

Retroscena dell’immobile: antifa-Berlino.info
Abortire la bdc!
AfD nella Spree!

fonte: it-contrainfo.espiv.net

Berlino Essen Germania - Azioni contro fascisti e razzisti

25 maggio 2018

La notte scorsa l’edificio delle edizioni della Junge Freiheit (nuova destra) fu marcata coprendo di vernice rossa l’area d’entrata insieme alla porta e alla facciata frontale.

Junge Freiheit scrive concretamente per l’ambito della Nuova Destra e anche se si presentano in come borghesi e apparentemente intellettuali si servono della stessa visione del mondo regressiva dex nazi convenzionali.

Inoltre sono strettamente legati alla AfD. Quando questa il 27 maggio  pianifica una grande sfilata a Berlino, mostriamo che loro stessx e chi vi si collega pagherà. Scendete nella strada!

fonte: it-contrainfo.espiv.net