ZADissidences 2 – Prima parte

Questa è il secondo numero di ZADissidences. Sarà in due parti per non essere troppo grosso da diffondere, diviso tra la prima e la seconda ondata di espulsioni. L’idea qui è quella di continuare a raccogliere testi che dibattono sulla zad, criticando la tendenza dominante nel movimento contro l’aeroporto di Notre-Dame-des-Landes, e cercando di frenare le sue pratiche autoritarie e riformiste.

Più precisamente, vogliamo partecipare a diffondere le voci di questo movimento che sentiamo meno e che rifiutano le scelte e le visioni politiche di alcuni occupanti, soprattutto di quello che sentiamo molto e che da qualche mese preferiscono definirsi “abitanti” (come per liberarsi di un vestito divenuto imbarazzante). Questi conflitti non sono nuovi, l’abbandono del progetto non ha fatto che amplificare quella che era già stata la direzione presa da anni da alcuni occupanti in alleanza con le “componenti”, direzione che ha già allontanato svariati compagni nel tempo.

Zad dissidences 1 concerneva il periodo che va dalla “vittoria” di metà gennaio all’inizio delle espulsioni-distruzioni di inizio aprile 2018. Questo numero tratta dei due mesi di attacchi e di occupazione militare della ZAD, con in parallelo le molte recrudescenze democratiche, dai negoziati ai “progetti”.

clicca per scaricare ZADissidences 2 – Prima parte