Valparaiso, Cile – Condanne da 10 a 15 anni contro gli accusati per il “Caso 21 maggio”

Infine, il 7 luglio 2018 il tribunale di Valparaiso ha emesso la sentenza contro i 6 accusati d incendio del 21 maggio 2016 e di morte del dipendente Eduardo Lara.
In base al reato di trasporto di bomba incendiaria e di incendio con l’esito di morte, il tribunale ha deciso di pronnunciare la vendetta contro i 6 accusati.
Miguel e Felipe hanno deciso di non presenziare, trovandosi oggi allegramente fuggitivi e lontano dalle grinfie della polizia.

Miguel Ángel Varela Veas: Autore del reato di incendio con esito di morte + Porto di bomba molotov: 12 anni di carcere (incendio) + 3 anni di carcere (legge sul controllo di armi)

Felipe Ríos Henríquez: Autore del reato di incendio con esito di morte: 12 anni di carcere

Constanza Gutiérrez Salinas: Coautrice del reato di incendio con esito di morte: 10 anni di carcere.

Hugo Barraza Araya: Coautore del reato di incendio con esito di morte: 10 anni di carcere.

Nicolás Bayer Monnard: Coautore del reato di incendio con esito di morte: 10 anni di carcere.

Rodrigo Araya Villalobos: Coautore del reato di incendio con esito di morte: 10 anni di carcere.

Constanza, Hugo, Nicolas e Rodrigo rimarranno in libertà fino alla conferma della sentenza, dopo il ricorso e il riesame dell’annullamento di condanna.

ABBASSO QUALUNQUE CONDANNA!

Sostenere e confermare la lotta di strada!

fonte: anarhija.info