Bielorussia – La polizia politica attacca armi in pugno un incontro anarchico

Diverse persone sono state accusate di uso illegale delle risorse forestali e distribuzione di materiali estremisti dopo che la polizia politica, con il sostegno delle forse speciali, ha attaccato un incontro informale anarchico. Circa 20 partecipanti erano al campeggio a quel momento.

Sabato 30 giugno una speciale task force della polizia ha attaccato il campo sparando in aria. Dopo pochi minuti tutti gli attivisti sono stati costretti a sdraiarsi a terra da una schiera di persone armate con mitragliatrici e fucili. Erano accompagnati da capi in borghese, ma con i passamontagna. Quando gli anarchici hanno iniziato a chiedere le ragioni di questo circo, uno dei poliziotti ha detto che avevano una segnalazione che qualcuno stava tagliando illegalmente alberi nella zona e sparando nella foresta. Altri poliziotti rispondevano: “Non sei stupido, lo sai perché sei qui”.

Sono state perquisite le tende alla ricerca di materiali illegali. Materiali di diversi gruppi sono stati confiscati con il pretesto della distribuzione di materiale estremista. Tutti gli attivisti sono stati messi in ginocchio e filmati dai poliziotti. Alcuni anarchici sono stati picchiati più volte per aver fattp domande o per essersi rifiutati di fare ciò che i poliziotti volevano. I poliziotti hanno cercato di spingere almeno una persona a dare false testimonianze e quando la persona harifiutato, è stata picchiata. Per 7 ore i compagni non potevano mangiare o bere, poter ottenere di andare in bagno è stato uno sforzo complesso. Durante tutto il periodo della perquisizione pioveva e i fermati doveva rimanere sul terreno bagnato, i più irriducibili sono stati messi sotto la pioggia come punizione.

Alla fine la polizia ha lasciato la foresta senza alcun arrestp, dando a tutti un mandato di comparizione per un interrogatorio sui materiali estremisti sequestrati. Si prevede che le repressioni continueranno e che coloro che sono stati repressi avranno bisogno di denaro per gli avvocati. Molti materiali “estremisti” sono stati confiscati e non saranno mai restituiti, il che rappresenta un enorme danno finanziario per coloro che organizzano le distro locali.

Coloro che vogliono sostenere gli anarchici bielorussi possono donare alla Croce Nera Anarchica Bielorussia – opzioni di donazione

Non è la prima volta che la polizia politica bielorussa, con il sostegno delle force speciali, si reca nella foresta per occuparsi di riunioni illegali. Nel 2016 i poliziotti hanno fatto irruzione in un concerto punk nel bosco, sequestrato tutte le attrezzature e arrestato decine di persone.

fonte: abc-belarus.org