Montevideo, Uruguay – Attacco incendiario contro una chiesa cattolica

Montevideo, Uruguay - Attacco incendiario contro una chiesa cattolica Nelle prime ore di domenica 22 aprile (2018) è stato realizzato un attacco incendiario contro una chiesa cattolica situata all’angolo di via San Juan, nel quartiere Arroyo Seco.

Tre bottiglie molotov e un paio di bombe di vernice hanno colpito la facciata.

Dinanzi alla pace sociale di questa democrazia borghese scegliamo di nuovo il vertiginoso sentiero di attacco contro il prestabilito.

La Chiesa è un simbolo esplicito di un addestramento e dominio che si mantiene in vita nella società attuale.

Ripudiamo fermamente la morale cristiana con la sua dottrina della redenzione, con la sua struttura di famiglia patriarcale che difendono e che ci disgusta, così come i suoi principi ascetici che condannano i corpi alla morte in vita.

Rifiutiamo il pensiero duale della religione perché vogliamo cambiare questo mondo adesso, non essendo puritani moralisti che rispettano un comandamento divino per essere elogiati dal loro dio, o dal dio della democrazia con la sua Bibbia della costituzione.

Per questo scegliamo l’attacco, perché vogliamo spezzare le catene che ci legano e ci mortificano, perché vogliamo essere liberi da ogni oppressione.

Moltissime atrocità vengono giustificate in nome del signore, del sacrificio, della legge ecc.

Noi giustifichiamo questo attacco in nome dell’emancipazione totale e completa.

CHE MUOIANO TUTTI GLI DEI E CHE VIVA L’ANARCHIA!

Collettivo Caotico di Profanazione

fonte: anarhija.info