Araucania – Due azioni di sabotaggio contro l’industria forestale in solidarietà al machi Celestino Córdova

Araucania - Due azioni di sabotaggio contro l'industria forestale

Arauco / Attraverso un comunicato pubblico inviato al nostro media www.werken.cl, l’ORT Leftraru appartenente al Coordinamento Mapuche Arauco Malleco rivendica due azioni di sabotaggio in pieno territorio Mapuche contro imprese legate all’industria forestale.

Nella lettera l’ORT Leftaru ha rivendicato la prima azione di resistenza che è consistita nell’incendio di 2 camion nella località di Pilpilco, comune di Los Alamos, provincia dell’Arauco.

E l’altra azione è stata portata a termine nella tenuta Choque che ha avuto come risultato la totale distruzione di un macchinario di ultima generazione destinato alla produzione di biomassa, oltre a due container appartenenti all’impresa forestale Mininco, avvenuta nel mese di aprile che dalla forestale è stata fatta passare sotto silenzio nella stampa. Bisogna evidenziare che questa tenuta agricola è rivendicata dalla CAM.

Riproduciamo integralmente il Comunicato pubblico

Al nostro popolo nazione mapuche, all’opinione pubblica in generale, l’ORT Leftaru appartenente al CAM, comunica quanto segue:

– Kiñe (uno): Noi rivendichiamo l’azione incendiaria di resistenza, all’alba di questo mercoledì 16 maggio nella località di Pilpilco, comune di Los Alamos, provincia dell’Arcuato, sono stati distrutti totalmente due camion.

– Epu (due): Allo stesso tempo rivendichiamo l’azione di resistenza portata a termine nella tenuta Choque che ha dato come risultato la distruzione totale di un macchinario di ultima generazione destinato alla produzione di biomassa, oltre a due container appartenenti all’impresa forestale Mininco, avvenuta nel mese di aprile che dalla forestale è stata fatta passare sotto silenzio nella stampa. Bisogna evidenziare che questa tenuta agricola è rivendicata dalla nostra organizzazione.

– Kula (tre): Questa azione si inquadra nella nostra campagna permanente come pu weichafe (guerrieri) di scontrarci direttamente con l’industria forestale, che continua a sfruttare e depredare la nostra ñuke mapu (madre terra) . Ambedue le azioni sono comprese nei nostri lineamenti per la resistenza e la ricostruzione del nostro popolo nazione mapuche.

– Kechu (cinque): Allo steso modo, queste azioni servono a costruire un sostengo concreto alla giusta richiesta del machi Celestino Córdova di tornare al proprio rewe (altare sacro).

ORT-LAFKENCHE LEFTRARU

FUORI LE IMPRESE FORESTALI DAL TERRITORIO MAPUCHE!!

PER L’AUTONOMIA E IL TERRITORIO!!

¡¡AMULEPE TAIÑ WEICHAN!! (Che la nostra lotta continui!!)

¡¡¡¡WEUWAIÑ!!!! (Vinceremo!!!!)

17 maggio 2018

Werken Noticias

fonte: mapucheit.wordpress.com