Saluto solidale di Lisa al Festival di Solidarietà dell’ABC Wien

Cari compagni,

Vi invio saluti solidali e militanti per le Giornate della Croce Nera Anarchica a Vienna. Anche se i tempi di oggi sono certamente molto difficili e confusi sia all’interno che all’esterno delle mura carcerarie, è ancora così importante non perdere il coraggio e la determinazione per affrontare questo mondo miserabile e ingiusto.

La resistenza e la solidarietà contro lo sfruttamento, il dominio e l’oppressione si stanno riducendo in tutti i settori della vita e ovunque. Il controllo e la sorveglianza sociale crescono di giorno in giorno per rendere noi esseri umani sempre più predisposti ed efficienti per il sistema e la vita quotidiana è caratterizzata da una sempre maggiore digitalizzazione e auto-alienazione, tanto che i pochi spazi liberi che ancora esistono vengono ulteriormente soppressi. La differenza tra povertà e ricchezza continua ad essere enorme e molto evidente ed è in costante aumento, soprattutto nelle metropoli. Mentre i gruppi economici e i super ricchi continuano a guadagnare milioni e miliardi e a investire in beni e denaro, anche qui nell’Europa occidentale ci viene imposta la propaganda capitalista e democratica, mascherando le ingiustizie e l’oppressione contro tutti coloro che non fanno parte del sistema o che non devono farne parte. La società deve essere intimorita dai dibattiti sulla paura della sicurezza interna ed esterna e preferire chiudersi dietro muri, frontiere e sistemi di sorveglianza piuttosto che essere solidale e libera e non più guidata e ingannata dalla politica o dall’economia. Dobbiamo essere privati della nostra autodeterminazione, in modo da non poterci ribellare o organizzarci contro i governanti e lo Stato, e in modo che le regole e le leggi del potere, del denaro e della proprietà che ci vengono imposte non si tocchino.

Tuttavia, ci sono ancora migliaia di modi per spargere granelli di sabbia nel ingranaggio di questo sistema e per creare resistenza. Anche se per il momento non siamo in grado di esprimere appieno i nostri valori, le nostre idee e le nostre azioni di libertà e anarchia, indipendentemente da dove ci troviamo, possiamo sempre lottare contro il potere e il dominio, nonché contro i responsabili di tutta la miseria. Certamente avremo a che fare con il sistema repressivo e punitivo di questo stato, così come tutti i combattenti per la resistenza e la libertà hanno sempre avuto nel corso della storia, ma i suoi muri, le sue sbarre o le altre “misure di sicurezza” non potranno fermare il nostro desiderio, la nostra convinzione e la nostra passione per la libertà, la giustizia e la distruzione di ogni forma di governo e autorità.

Lisa – JVA Willich II
GartenstraSSe 2
47877 Willich
Germany

Marzo 2018

fonte: abcfestvienna.noblogs.org