Milano – Rinvio a giudizio per gli anarchici greci accusati degli scontri NoExpo

Apprendiamo dai giornali che i compagni greci accusati di “devastazione e saccheggio” sono stati rinviati a giudizio e che il processo inizierà l’11 aprile davanti alla decima sezione penale del tribunale di Milano. Lo ha deciso il gup di Milano Gennaro Mastrangelo accogliendo la richiesta di processo del pm Piero Basilone.

Nell’udienza preliminare si sono costituiti in parte civile il Comune di Milano e il Ministero degli Interni.

Sul fronte giuridico si ricorda che i giudici ateniesi, dopo vari tentenamenti e numerose manifestazioni di solidarietà, avevano deciso di non concedere l’estradizione per i cinque compagni ellenici e che la Corte d’Appello nella sentenza dei NoExpo precedentemente giudicati aveva fatto cadere l’accusa di “devastazione e saccheggio” in quanto la «mera partecipazione ai disordini di piazza» e la «diretta responsabilità per singoli eventi» non rientravano in quel reato che è punito con pene dagli 8 ai 15 anni.