Germania – notizie da Hambach

Foresta di Hambach: sgombero delle barricate e gli “Hambi 9”

9 attivisti in carcere preventivo, dopo essere stati arrestati durante uno sgombero delle barricate nella foresta occupata di Hambach, Germania

Gli attivisti sono accusati di “ostruzione del lavoro degli ufficiali di polizia” durante lo sgombero delle barricate di lunedì 22 gennaio.
Arrivati la mattina presto, gli sbirri si sono ritrovati con attivisti che occupavano delle costruzioni per bloccarli, inclusi 2 tripod, 3 monopod, uno skypod e un tunnel di 3 metri.
Il taglio nella foresta di Hambach è stato ufficialmente fermato presto questa stagione, sulla base di una decisione della corte, che ha posticipato il taglio al primo ottobre 2018, tuttavia il rischio di sgombero è più alto che mai.
Gli “Hambi 9” apprezzerebbero ricevere posta! Informazioni esatte, inclusi indirizzi e lingue, si possono trovare sul blog di ABC Rhineland.

fonte: en-contrainfo.espiv.net

Germania: sabotato complesso RWE

REPORT DEI COLPI

4 di gennaio, foresta di Hambach

report anonimo

il 2018 è iniziato – RWE è distrutta”

Siamo un gruppo di anarchici autonomi. Siamo la natura che difende se stessa, agendo per proteggere la foresta di Hambach ed il mondo da RWE e dal capitalismo.
In questa azione, un’area di RWE è stata distrutta. L’area era stata parte della foresta. RWE ha tagliato gli alberi, distrutto l’habitat di esseri viventi, costruito nuove strutture, le ha recintate e le ha riprese con le telecamere. Queste strutture li avrebbero aiutati a distruggere il resto (226 ettari) di una foresta di 12000 anni (originariamente 5500 ettari) per i loro profitti con lignite e carbone, che produce 90 milioni di tonnellate di CO2 all’anno. L’area era stata recintata, con telecamere ad infrarossi e sistema di allarme di guardia. In essa c’erano container di materiali ed un generatore. Come si può parzialmente leggere nel rapporto di polizia, le recinzioni sono state rimosse ed il generatore distrutto. È stata data attenzione anche ai container.
Quest’area è stata riaperta da noi e restituita alla foresta. Il materiale che hanno usato per uccidere la foresta adesso viene utilizzato per proteggerla. Le strutture all’interno non sono più utilizzabili per RWE, così non potranno più usarle per distruggere ulteriormente la foresta. Abbiamo lasciato un messaggio per RWE, esprimendo i nostri sentimenti verso di loro.
Il fatto che RWE tagli gli alberi della foresta di Hambach al di fuori della stagione invernale del taglio mostra che non gli importa della leggepiù di quanto importi a noi. Non vogliamo che rivendichino per loro quest’area di foresta mutilata, e renderemo il più difficile possibile per RWE costruire nuove strutture qui e ovunque ad Hambi.
RWE compra le organizzazioni comunitarie locali e mette pressioni sui gruppi locali di resistenza. La polizia ha affermato che altre azioni militanti porteranno ad un aumento di repressione, e li porteranno a sgomberare e tagliare la foresta, dando la colpa agli attivisti per il fatto che gli alberi vengano tagliati. Questa azione è per mostrare che la resistenza non si fermerà solo perché cercano di spaventarci.
Questo è per iniziare la lotta del 2018. La resistenza ora sarà molto intensa, e sarà ancora peggio se ci saranno altri sgomberi. Era stato detto prima della stagione del taglio che non avrebbero tagliato nessun albero senza pagarne il prezzo – più ne taglieranno più il prezzo sarà salato. Lo stesso per gli sgomberi. Quindi sarà meglio per RWE chiudere la miniera e lasciare la foresta.

Buon anno! RWE bleibt nicht!”

fonte: actforfree.nostate.net