Brema e Munster, Germania – Fuoco e vernice contro la macchina delle espulsioni

Brema – Fuoco di un veicolo di collaborazionisti con la macchina delle espulsioni

Nessuna pace con la sicurezza nazionale – Nessuna pace con il servizio di assistenza al ritorno

Lo scorso fine settimana la Conferenza dei Ministri dell’Interno si è tenuta a Lipsia. Tutti i porci provenienti da tutto il territorio federale si sono riuniti per normalizzare l’esistente autoritario e razzista nella repubblica federale tedesca e applicarlo sotto forma di leggi. Ulrich Mäurer, un senatore dell’interno di Brema, in particolare brillava, non solo era presente nelle foto e vi ha contribuito. La sua richiesta: un centro di detenzione e deportazione per coloro che chiama delinquenti potenziali.

Non lasciamo questo contributo senza commenti. Abbiamo contribuito in un altro modo. Il nostro contributo è inconciliabile e pieno di rabbia contro lo stato e i suoi seguaci. È per questo motivo che abbiamo bruciato nella notte tra giovedì e venerdì (8.12.2017) un veicolo AWO [1].

L’AWO non è un’associazione razzista. Fa il gioco di Mäurer e dei suoi accoliti. Attraverso il suo ripugnante servizio di assistenza al ritorno, serve una parte della macchina per espellere le persone costringendole a lasciare il paese “volontariamente”.

Combattiamo lo stato di polizia tedesco. Combatteriamo l’esistente razzista.

Questo è un avvertimento, i delinquenti potenziali.


Münster – Attacco alla vernice contro il nuovo centro di detenzione

La notte del 13 dicembre a Münster , il municipio II della Ludgerikreisel è stato attaccato con la vernice. Bottiglie di vetro piene di vernice sono state gettate sulla facciata di vetro e sulle pareti del servizio di immigrazione. Inoltre, delle scritte specificano il motivo di questa visita: “No ZAB [2]” e “espulsione significa omicidio”. La ragione principale di questo attacco sembra essere la decisione del comune di costruire un centro – lo ZAB – in cui saranno rinchiuse le persone, la cui domanda di asilo è stata respinta, per espelerle più rapidamente. I poliziotti presumono che questa azione sia legata con lo svolgimento di una manifestazione il giorno dopo davanti al municipio contro la macchina delle espulsioni.

NdT:

[1] L’ Arbeiterwohlfahrt (AWO) è un’associazione di carità tedesca, presente in ogni Land , che “dà consigli” agli esuli e ai migranti, per incoraggiarli a tornare nel loro paese d’origine. In cambio, dà loro qualche briciola per aiutarli a tornare.

[2] Per Zentrale Ausländer Behörde : un servizio centrale per gli stranieri, che organizza lo smistamento dei migranti, tra coloro che hanno il diritto di rimanere e coloro che devono essere espulsi.

fonte: sansattendre.noblogs.orghttps://sansattendre.noblogs.org/post/2017/12/17/allemagne-flammes-et-peinture-contre-la-machine-a-expulser-a-breme-et-a-munster/