Tamines e Gosselies, Belgio – Le vene del capitale sono sempre così vulnerabili, la prova

Belgio Proximus Sabotaggi TaminesNella notte tra sabato 18 e domenica 19 novembre nella regione di Namur sono state tagliate decine di cavi a ​​Tamines e Gosselies all’interno degli edifici della compagnia di telecomunicazioni “Proximus”.

Questo dannegiamento ha avuto un impatto su oltre 20.000 persone nella regione, che si sono ritrovati senza un telefono o internet, sono le banche e le imprese che hanno subito il maggiore ripercussione di questo sabotaggio. Tutte le transazioni bancarie sono state interrotte e i bancomat non hanno erogato più denaro per diverse ore. I servizi Proximus sono stati impegnati fino alle 22 di domenica per ripristinare le connessioni di rete.

Il capitale è rimasto al minimo e l’alienazione dalla tecnologia è stata meno del solito. Ciò ha indubbiamente permesso alle persone di ricominciare a parlarsi o a insultarsi, senza l’intermediazione di uno schermo.

Meno di una settimana fa , era stato dato fuoco ai cavi elettrici presso le cabine elettriche di Proximus nella stessa zona, paralizzando le stesse arterie di domesticazione diffusa.

fonte: sansattendre.noblogs.org