Francia – Kara liberata dopo aver scontato la totalità della sua pena in isolamento

Questa mattina, 14 novembre 2017, Kara, incarcerata dal 26 maggio 2016 e condannata a 2 anni di carcere e 2 sospesi nel caso del Quai de Valmy ha lasciato la prigione di Fleury-Merogis.

Non è stato fatto appello dalle sentenze pronunciate l’11 ottobre nel caso del vettura degli sbirri bruciata il 18 maggio 2016. Queste ultime sono dunque definitive. Solo la persona giudicata in sua assenza potrebbe ancora “opporsi” se arrestata. Questo nuovo processo non potrebbe modificare le pene pronunciate per gli altri 8 imputati

Dopo che il verdetto è stato dato , due persone sono rimaste in detenzione.

Questa mattina, Kara, incarcerata dal 26 maggio 2016 e condannata a 2 anni di prigione e 2 sospesi per aver lanciato una sbarra metallica sul parabrezza dell’auto ha lasciato Fleury-Merogis. L’altra persona è ancora prigioniera.

Kara esce libera (senza semilibertà, braccialetto elettronico o altro) perché ha scontato fino a fine pena. Questo rilascio arriva quasi 18 mesi dopo il suo arresto. La giustizia ha tenuto Kara prigioniera durante tutto il processo, e Kara si è vista concedere solo una parte dello sconto di pena che poteva richiedere. Malgrado le condizioni particolarmente difficili di detenzione, Kara ha passato tutta la sua condanna in isolamento la giustizia ha deciso di tenerla per quanto più a lungo possibile chiusa in carcere.

Solidarietà con le persone per cui la repressione continua in questo caso!

Defcol.

fonte: non-fides.fr