Cile – Hans Niemeyer libero!

Hans Niemeyer può finalmente uscire dal carcere. Dopo essere stato detenuto dal novembre 2011, quando un ordigno esplode anticipatamente nella succursale della banca BCI, lasciandolo con un trauma acustico e in arresto.

Rapidamente, la procura costruisce un caso che lo coinvolge in altri attacchi, chiedendo quasi 19 anni di carcere in base alla legge antiterrorismo.

— In base al reato di “collocazione di artefatto esplosivo” (secondo la legge antiterrorismo) contro la banca BCI il 30 novembre 2011, azione rivendicata dal Gruppo di Combattimento Manuel Gutiérrez: 12 anni di carcere.

— In base al reato di “fabbricazione” (secondo la legge sul controllo delle armi) di ordigno esplosivo che sarebbe stato utilizzato per l’attacco del 17 settembre 2010 contro un pilastro di altra tensione a Las Condes, azione rivendicata dal Comando Alex Lemun.

— In base al reato di “fabbricazione” (secondo la legge sul controllo delle armi) di ordigno esplosivo che sarebbe stato utilizzato contro il memoriale a Jaime Guzmán[1] il 14 agosto 2011, rivendicato a posteriori dalla Cellula di Crimine Rivoluzionario German Bladomirobvich.

— In base al reato di “fabbricazione” (secondo la legge sul controllo delle armi) di ordigno esplosivo che sarebbe stato utilizzato contro una concessionaria presso il monumento menzionato il 16 agosto 2011, rivendicato a posteriori dalla Cellula di Crimine Rivoluzionario German Bladomirobvich.

Infine, e dopo un processo, Hans è stato condannato in base alla legge sul controllo delle armi + danni, e grazie ad una equazione e alle acrobazie legali riescono a condannarlo a 5 anni + 300 giorni da scontare in carcere. L’intenzione del potere giudiziario era da un lato vendicarsi della fuga di 4 mesi che Hans aveva realizzato dopo l’inizio degli arresti domiciliari, e dall’altro inviare un segnale di esempio dopo i recenti processi nei quali scartando la legge antiterrorismo i compagni rimanevano liberi in base alla legge sul controllo delle armi (come era successo con il compagno Luciano Pitronello e i compagni Carla e Ivan).

Finalmente Hans Niemeyer ha ottenuto una breve riduzione della condanna di due mesi ogni anno scontato, anticipando la data di uscita da febbraio 2018 a 14 novembre 2017.

Dopo 5 anni di carcere…. benvenuto nuovamente in strada!

Distruggere il carcere!

fonte: anarhija.info