Santiago, Cile – Incendiato autobus in solidarietà ai prigionieri

Santiago, Cile – Incendiato autobus in solidarietà ai prigionieri Santiago, Cile – Incendiato autobus in solidarietà ai prigionieri

SOLIDARIETÀ ANARCHICA E INSURREZIONALE CON TUTTI I PRIGIONIERI DELLA GUERRA SOCIALE. INCENDIO DI UN AUTOBUS A SANTIAGO.

Come ieri, oggi, e anche domani, e che sia chiaro PER TUTTA LA VITA, siamo in guerra costante contro il potere, il suo sistema, il suo Stato e contro tutte le forme di autorità.

Nei dintorni del Liceo de Aplicación a Santiago, Cile, nella mattina di 2 ottobre, abbiamo deciso di esprimere la nostra solidarietà con tutti i prigionieri di Guerra Sociale in maniera attiva e conflittuale, chiarendo che le parole accompagnano l’azione. Intorno alle 8:15 siamo usciti in strada con un obiettivo chiaro, bruciare un autobus di trasporto pubblico, ignorando i controlli di polizia nella zona, e con questo dimostriamo che queste azioni possono essere realizzate, davanti al naso del potere, niente e nessuno può fermare l’avanzata dell’insurrezione anarchica e della Guerra Sociale.

Con questa azione inviamo un caldo e fraterno abbraccio a tutti i compagni rinchiusi nelle galere della democrazia, sentendoci vicini al loro coraggio fiero.

Invitiamo tutte le individualità anarchiche e insurrezionali ad esprimere “SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE CON TUTTI I PRIGIONIERI DEL MONDO”, e contemporaneamente di moltiplicare il conflitto multiforme ed attivo.

Inviamo forza al peñi (compagno Mapuche), in sciopero della fame mentre la nostra azione veniva eseguita, come anche ai peñis del caso Luchsinger-Mackay, caso Iglesia e Operación Huracán.

IN OGNI AZIONE RICORDIAMO CON IL CALORE DEL FUOCO TUTTI I NOSTRI COMPAGNI MORTI. MAURICIO MORALES, CLAUDIA LOPEZ, SEBASTIAN OVERSLUIJ, JONNY CARIQUEO, MATIO CATRILEO, MAURICIO MIRANDA, SEMPRE PRESENTI!

Facciamo vivere l’Anarchia!!!

B.A.I.

“Banda Anarchica Informale”

fonte: anarhija.info