Prigione di Long Lartin – 80 prigionieri occupano un’ala e attaccano i secondini con palle da biliardo

Prigione di Long Lartin - 80 prigionieri occupano un ala e attaccano i secondini con palle da biliardo

I secondini hanno dovuto lasciare in fretta e furia un’ala del HMP Long Lartin ieri, quando 80 prigionieri hanno iniziato ad attaccarli a colpi di palle da biliardo.

Il ritiro dei secondini dall’ala ebbe come conseguenza che i prigionieri presero il controllo di questa e la rivolta terminò solo dopo le prime ore del mattino dopo la consueta repressione da parte della squadra antisommossa peniteziaria chiamata “Tornado Team”. Diciotto prigionieri sono stati trasferiti in risposta alla rivolta, una risposta repressiva usata dalla direzione della prigione per evitare il ripetersi di altri disordini.

La prigione di alta sicurezza Long Lartin è stata recentemente trasformata in un ‘Close Supervision Centre’ (CSC) che nelle parole dello Stato detiene ‘radicals’‘estremisti’ and ‘terroristi’ ma anche chiunque è ritenuto una minaccia per il sistema penitenziario in generale. Queste prigioni sono una replica di simili prigioni o unità di isolamento/tortura che esistono in Italia, Grecia, Spagna, Cile e sono ritenuti esempi di calma, ma con le rivolte generali, i disturbi e i disordini nel sistema penitanziario che ora si diffondono in a unita di alta sicurezza come queste, non tutto è come sembra nell’isola prigione…

Bruciare le Unità di Isolamento!

più informazioni sulle Unità di Isolamento:

https://bristolabc.files.wordpress.com/2012/04/cscs-torture-units-in-the-uk-a43.pdf

https://bristolabc.files.wordpress.com/2013/08/csc-follow-up-single-page-for-print1.pdf

fonte: fireonthehorizon.noblogs.org