Atene – Solidarietà con il compagno anarchico Salvatore Vespertino

Il governo italiano sta perseguitando i nostri compagni a Bologna, minacciandoli con sgomberi e condanne. Hanno già sgomberato Làbas e Crash, dimostrando le loro intenzioni selvagge. A Roma hanno chiuso un centro occupato per i rifugiati, lasciando ottocento persone senza casa… Hanno anche invaso gli spazi occupati, prendendo in ostaggio due dei nostri compagni italiani. Non accetteremo questo atteggiamento, e prenderemo di mira le istituzioni capitaliste che collaborano con lo Stato italiano, per accrescere la consapevolezza sulla sua natura violenta e repressiva, come con l’azione diretta per gli incidenti in Italia. Invitiamo tutti i compagni ad unirsi a noi, con azioni dirette o con altri mezzi, nella lotta contro i nemici di una società libera.

Lo scopo della Camera di Commercio greco-italiana (GICC) è di promuovere i prodotti e le aziende greche in Italia. Suona molto bene 🙂 Ma guardate, questi sono alcuni degli squali che stanno dietro:

Ioannis TSAMICHAS, ex dirigente della Siemens, nazionalista, sostenitore di Tsipras e propugnatore del terrorismo economico

Luigi Efisio MARRAS, generale fascista durante il regime di Mussolini e capo di Stato Maggiore della Difesa[1]

Ioannis SYNGELIDIS, ex dirigente della Citroen e Cavaliere dell’Ordine di Valore in Francia

GICC non lavora con i produttori e famiglie locali, solo con le compagnie capitaliste, come l’ambasciata italiana ed Eurobank. Quindi, fa tutto parte del gioco. Perciò, fanculo il gioco.

Infine, abbiamo deciso di inviare un messaggio di solidarietà in Italia…

GIÙ LE MANI DA XM24 E DAL COMPAGNO ANARCHICO SALVATORE VESPERTINO!!!

[1] Confuso con Efisio Luigi Marras, ambasciatore d’Italia ad Atene, nipote dell’omonimo generale fascista, morto nel ’81.

 

fonte: anarhija.info